Renzi: “Troppe sigle sindacali, meglio un sindacato unico”

0

La clausola di salvaguardia scatterà in nessun caso, il premier interviene sulle scelte di Bruxelles si dice tranquillo, erano abbastanza attese, non ci sarà nessun problema.

Le riflessioni di questi giorni, riguardano l’Italia che ha preso slancio grazie alla politica riformatrice, e Renzi definisce incomprensibile l’atteggiamento e delle critiche dei sindacati in un quadro dove per la prima volta cresce il lavoro a tempo indeterminato e poi commenta: “spero che anche tre sindacati si possa tornare a discutere, a me piacerebbe che può poi si tornasse sindacato unico che si trovasse una bella legge sulla rappresentanza sindacale, che non ci fossero tutte queste sigle su sigle”.

In questi ultimi giorni di campagna elettorale l’attenzione è anche sulle sette regioni al voto,e nasce da qui qualche ragionamento sulle dinamiche politiche negli schieramenti, l’esempio della Liguria che Renzi definisce emblematica, perché la sinistra radicale che si presenta da sola non vince dice Renzi ma invece il candidato di Berlusconi, e ricorda da segretario del PD che la linea del partito si cambia attraverso il congresso.

Appello al voto dal Ministro Boschi che avverte:” le regionali riguardano le amministrazioni dei territori e sono ininfluenti sul futuro del governo, ma quando si fa una campagna elettorale si lotta per vincere ovunque, e poi guardando avanti agli impegni futuri afferma, in Parlamento stiamo lavorando all’unione civile il Pd non si tira indietro”.

Rispondi o Commenta