Riforma pensioni, atteso decreto Renzi sui rimborsi

0

Riforma pensioni – Quasi al traguardo la riforma per le pensioni del Governo Renzi; le ultime informazioni rilasciate dai portavoce fanno pensare che siano in arrivo quindi i famosi rimborsi per il mancato adeguamento delle erogazioni previdenziali; il 18 maggio varrà presentata una prima bozza sul decreto legge pro pensioni al consiglio dei ministri, la decisione definitiva però si farà aspettare fino dopo il 31 per via delle elezioni regionali e comunali.

Indiscrezioni non troppo rassicuranti, riportano che il decreto prevede soltanto dei piccoli rimborsi e dedicati solo ai pensionati con redditi bassi,  sotto una certa fascia, e questo non è piaciuto ai sindacati. A Montecitorio settimana prossima gli appuntamenti di rilievo saranno molti, e  proprio a tema pensioni: martedì 19 maggio, le commissioni Lavoro e Bilancio, riunite nella sala del Mappamondo per una seduta unica, ospiteranno il ministro Pier Carlo Padoan, che parlerà delle misure del governo in ottemperanza alla sentenza numero 70 del 2015 della Consulta. Mentre mercoledì 20 maggio in commissione Lavoro alla Camera, continuano i lavori dell’esame congiunto dei ddl che prevedono nuove disposizioni sulla cumulabilità delle pensioni di reversibilità a firma di Fedriga, Tinagli, Bobba, Rostellato, Cominardi, relatore Giacobbe.

Per finire giovedì 21 maggio, nel primo pomeriggio, nella commissione che vede come relatore il parlamentare della minoranza dem Cesare Damiano, all’ordine del giorno la discussione sull’indagine conoscitiva per focalizzare gli effetti della attuale normativa del sistema previdenziale disciplinato dalla legge Fornero con particolare riferimento alle disparità esistenti tra uomini e donne sui trattamenti che palesano una disparità molto evidente tra i due generi, gli uomini percepiscono somme maggiori.

Rispondi o Commenta