Riforma scuola,è scontro tra il Ministro Boschi ed i sindacati

Trascorsi pochi giorni dal 5 maggio, giorno in cui il mondo della scuola si è fermato scendendo in piazza, è ancora scontro tra governo e sindacati sul tema della riforma.ra“Nel Piano dell’offerta formativa inoltre sono coinvolti anche i docenti, le famiglie e i ragazzi più grandi. Al Senato ora c’è un passaggio fondamentale, una sfida da cogliere insieme. Rinviamo tutto? No, non ci sto”, ha aggiunto la Ministra Boschi.

La Cgil invece attacca:“La dichiarazione della ministra Boschi conferma l’arroganza e il disprezzo della democrazia.Il problema della scuola non sono i sindacati, ma le scelte sbagliate del governo”.

Intervenuto anche Ceriscioli il quale ha premesso di non aver condiviso lo sciopero del mondo della scuola dei docenti, ed a tal riguardo rivolgendosi al Ministro Boschi ha dichiarato:“Lo strapotere lasciato ai dirigenti scolastici va mitigato perché la collegialità è un valore quando si devono traguardare risultati. Da rivedere anche il ruolo dei precari. Io sono stato precario per 10 anni, poi ho vinto il concorso, il primo che mi si è presentato”. “Quando ero sindaco di Pesaro ho stabilizzato 70 lavoratori che avevano lavorato per 15 anni per il comune. Non ne ho scelto neppure uno, ma era giusto riconoscere il loro investimento di vita”, ha aggiunto Ceriscioli. Intervenuto sulla vicenda anche Fassina, il quale parlando del Ministro Boschi, sulla propria pagina Twitter ha scritto:“Che tristezza la ministra Boschi, parla come la Gelmini nel 2008. Il governo è incapace di comprendere la scuola. Fa danni enormi al futuro dei giovani”. 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.