Roma, coppia di sieropositivi litiga e minaccia di infettare tutti sull’autobus

Incredibile quanto avvenuto lunedì intorno alle ore 20 a Roma, all’intero dell’autobus numero 714.Stando a quando emerso a seminare il panico sono stati un uomo ed una donna, tossicodipendenti già noti alle forze dell’ordine della Capitale e S.C. di 44 e 38 anni.

I due avrebbero cominciato a litigare già direttamente sull’autobus, ma purtroppo ad un certo punto la discussione si è trasformata in un litigio piuttosto violento; i due sarebbero arrivati alle mani e nonostante fossero molto feriti non avevano intenzione di fermarsi, chiedendo tra l’altro all’autista di aprire le porte per poter scendere dalla vettura.

Alla richiesta della coppia, l’autista si è fermato, chiedendo aiuto ad una pattuglia del gruppo Trevi della polizia municipale che si trovava per caso di passaggio in quel momento. Purtroppo nemmeno l’intervento della polizia municipale è servito a placare gli animi, anzi hanno finito per coalizzarsi minacciando i presenti dichiarando di essere malati di Aids. “Siamo malati di Aids, vi infettiamo”, hanno dichiarato i due che hanno preso a calci e pugni i vigili che comunque hanno continuato a fermare la coppia. I due sono stati individuati ed gli accertamenti hanno permesso di scoprire i precedenti dei due, ovvero resistenza, violenza, minacce, ed ancora sarebbero stati coinvolti in una rapina, ricettazione, furto aggravato, estorsione ed altri reati minori.

Tre gli agenti feriti nel tentativo di fermare la furia della coppia, i quali sono stati condotti all’Ospedale Spallanzani,dove sono stati diagnosticati vari traumi e sottoposti alla profilassi per la sieropositività. I due sono stati condannati, grazie ad un provvedimento di convalida per rito direttissimo da parte del magistrato di turno, e nello specifico l’uomo dovrà rimanere in carcere per 8 mesi mentre la donna 1 anno con obbligo di firma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.