Roma: guarda la moglie di un giovane marocchino,lo colpisce con l’accetta

0

Esiste il comandamento “non desiderare la donna d’altri”, ma a quanto pare, oggi come oggi, bisognerebbe anche “evitare di guardare la donna d’altri”, e ne sa qualcosa un uomo il quale è stato letteralmente aggredito a Roma proprio per aver guardato una donna. Si tratta di un 40enne romano, che giusto nella serata di martedì, è stato aggredito in zona Santa Palomba, nei pressi delle case popolari in via dei Papiri, da un 23enne di origini marocchine a colpi di arma da taglio.

Il motivo dell’aggressione sarebbe la gelosia, anche se in primo momento si era anche ipotizzato che tra i due potesse essere scoppiata una lite legata al controllo del territorio.

L’uomo romano,senza alcun precedente penale ha praticamente raggiunto l’ospedale di Albano in serata riportando numerose ferite di arma da taglio al torace ed alla testa; i medici, una volta constatate le condizioni di salute dell’uomo hanno provveduto a chiamare i carabinieri i quali arrivati sul posti hanno chiesto alla vittima di raccontare quanto accaduto.

Ecco l’incredibile racconto, stando a quanto riportato dall’uomo il giovane marocchino residente nelle case popolari in zona Divino Amore, lo avrebbe aggredito con un’accetta perchè la vittima avrebbe guardato con troppa insistenza la moglie del giovane.Un vero raptus di gelosia ci sarebbe alla base di tutto che ha portato il giovane marocchino ad aggredire l’uomo.

Il racconto sarebbe stato confermato anche da alcuni testimoni presenti alla scena. I carabinieri, in un secondo momento, hanno raggiunto il 23enne marocchino direttamente nella sua abitazione, dove però non hanno trovato l’arma ovvero l’accetta; ritrovata all’interno dell’abitazione, però, una maglia piena di sangue, sufficiente per far si che i carabinieri arrestassero l’uomo per tentato omicidio.Adesso il giovane 23nne si trova a Regina Coeli, mentre l’uomo è ricoverato in ospedale ancora in gravi condizioni.

Rispondi o Commenta