Roma – Juventus info e diretta tv streaming gratis su Rojadirecta, probabili formazioni

0

Viavai. Parte uno, arriva un altro. E via con il prossimo. Povero Allegri: come fa a preparare la Juve che vuole lui? Per fortuna il mercato finisce domani. E ci sarà la pausa azzurra. Così il tecnico può riordinare le idee. Lui ci scherza su: «Ma guardate che per Roma i giocatori li ho. E faccio giocare Dybala dal primo minuto: così avete il titolo. Vi dirò di più: confermo Padoin in regia». Poi si fa serio: «Certo che il mercato distrae. Per fortuna sta finendo». Con una Juve rivoluzionata: «Coman se ne voluto andare, per Llorente mi spiace. La società ha fatto le sue valutazioni». Senza dimenticare il terribile girone di Champions: «Difficile, certo. Ma datemi la mia Juve, recuperiamo gli infortunati e inseriamo i nuovi. Poi ne parleremo…». E’ un Massimiliano Allegri che va al Max. Di tutto e di più. Entriamo nell’ultima conferenza prima della chiusura del mercato e, soprattutto, prima della sfida dell’Olimpico.

Cominciamo dalle certezze: «La cessione di Vidal ci ha fatto cambiare strategie. Bravi i dirigenti a portare avanti un discorso importante. Pensavamo rimanesse, Arturo. Coman, invece, se ne voluto andare via lui. E dovrebbe essere riconoscente alla società che l’ha valorizzato. Non dimenticate che la passata stagione, nonostante la giovanissima età, l’abbiamo fatto giocare molto. Sì, ci deve ringraziare. Ad un certo punto non abbiamo potuto trattenerlo, buona fortuna. Il club ha comunque fatto un buon affare». Un po’ seccato, il tecnico. E ha ragione visto che ci ha messo la faccia in prima persona. «Mi spiace molto per Llorente, con me è stato eccezionale, ma la società ha fatto le sue valutazioni economiche».

«Cuadrado ha caratteristiche offensive. E’ un esterno: può giocare vicino all’area, da seconda punta o trequartista, cambia poco. Va coinvolto nel gioco, lui è molto utile alla squadra. Alex Sandro? E’ indietro nella preparazione e si deve ambientare. Ripeto: la società ha lavorato bene a maggio e giugno prendendo Mandzukic e Dybala. Poi la partenza di Vidal ci ha costretto a ripensare al mercato».

Rispondi o Commenta