Roma: uccide compagna 23enne con un colpo di pistola alla testa, poi si ferma da un benzinaio

Tragedia a Roma, in zona ponte Marconi, dove un cittadino cubano di 24 anni, in base ad un presunto tradimento da parte della giovane, ha ucciso la fidanzata di 23 anni con un colpo di pistola alla testa. La polizia ha trovato il ragazzo presso un benzinaio dove si era fermato dopo aver ucciso la fidanzata. Sull’auto gli agenti hanno pure trovato l’arma del delitto, una Beretta calibro 7,65 con la matricola abrasa e detenuta illegalmente.

Ho sparato alla mia donna‘, avrebbe detto ai poliziotti il giovane che ora si trova in carcere dopo essere stato arrestato con l’accusa di omicidio. In accordo con quanto riportato da Repubblica.it, trattasi di Yoandris Medina Nunez, cubano di 24 anni che, da un paio d’anni in Italia, abitava a nord di Roma ma spesso andava e veniva dal suo Paese d’origine.

Più volte a quanto pare il giovane aveva interrotto la relazione con la vittima, la 23-enne Nicole Lelli che viveva in zona Collatina e che faceva l’estetista.

La relazione tra i due sarebbe iniziata nello scorso mese di aprile per quella che probabilmente è stata una storia d’amore tumultuosa. Nel giorno della tragedia, infatti, prima che il cubano aprisse il fuoco sulla ragazza, alcuni testimoni avrebbero visto la coppia litigare furiosamente con Nicole Lelli che, più volte senza riuscirci, avrebbe tentato di uscire dall’auto. Il 24-enne, reo confesso, a quanto pare non aveva un lavoro riuscendo comunque a mantenersi grazie ad una certa quantità di denaro ottenuta a titolo di risarcimento dopo essere stato coinvolto in un incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.