Roma, zio aggredisce il nipote con un machete amputandogli un mignolo

0

Castel Gandolfo, un uomo di 70 anni, ex Vigile del fuoco, esce di matto, si scaglia contro il nipote con un machete che vive in una casa accanto a lui e gli taglia un mignolo, sul posto sono intervenuti subito i carabiniere arrestando l’uomo.

Tutto nasce dal continuo abbaiare del cane del ragazzo 33enne, l’uomo perde la pazienza, impugna un machate ed aggredisce il nipote, il ragazzo ha cercato di schivare i colpi dello zio impazzito,ma proprio uno diquesti è andato a segno amputandogli un mignolo.

L’uomo è stato arrestato dal Maresciallo Massimo Ienco con l’accusa di lesioni aggravate.

Il giovane , è stato trasportato all’Ospedale Gemelli di Roma, dove è stato subito portato in sala operatoria affrontando un delicato intervento chirurgico. Anche un altro nipote dell’uomo è stato ferito nel tentativo di bloccare lo zio. Il ragazzo 28enne è stato medicato dagli uomini dell’Osedale di Albano per aver ricevuto alcune botte alla testa.

Rispondi o Commenta