Roma, zio aggredisce il nipote con un machete amputandogli un mignolo

Castel Gandolfo, un uomo di 70 anni, ex Vigile del fuoco, esce di matto, si scaglia contro il nipote con un machete che vive in una casa accanto a lui e gli taglia un mignolo, sul posto sono intervenuti subito i carabiniere arrestando l’uomo.

Tutto nasce dal continuo abbaiare del cane del ragazzo 33enne, l’uomo perde la pazienza, impugna un machate ed aggredisce il nipote, il ragazzo ha cercato di schivare i colpi dello zio impazzito,ma proprio uno diquesti è andato a segno amputandogli un mignolo.

L’uomo è stato arrestato dal Maresciallo Massimo Ienco con l’accusa di lesioni aggravate.

Il giovane , è stato trasportato all’Ospedale Gemelli di Roma, dove è stato subito portato in sala operatoria affrontando un delicato intervento chirurgico. Anche un altro nipote dell’uomo è stato ferito nel tentativo di bloccare lo zio. Il ragazzo 28enne è stato medicato dagli uomini dell’Osedale di Albano per aver ricevuto alcune botte alla testa.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.