Roma,tredicenne accolta la mamma perchè gli vieta di uscire

Una vera tragedia quella avvenuta a Roma nella giornata di ieri o meglio ieri sera intorno alle ore 21 quando una banalissima discussione di famiglia è degenerata tanto da sfiorare l’omicidio. La tragedia è avvenuta in un quartiere benestante di Roma,ovvero in zona Cassia nel quadrante nord della città , dove un ragazzino di appena tredici anni ha praticamente aggredito la madre accoltellandola.

Il motivo di questo terribile gesto è stato il rifiuto della madre che non voleva che il figlio uscisse, motivo per il quale il tredicenne, ha colpito più volte la madre all’addome.

La mamma, una donna di 39 anni è stata colpita più volte all’addome dal figlio, il quale si è poi pentito ed ha chiamato i soccorsi.Una volta giunti gli operatori del 118, questi hanno trovato la dona in gravi condizioni in una pozza di sangue;la donna immediatamente è stata trasportata in ospedale in codice rosso ma dopo le prime visite, la donna è stata dichiarata dai medici fuori pericolo.

Contemporaneamente anche il figlio tredicenne è stato accompagnato in ospedale, in evidente stato di choc; adesso sulla vicenda sta indagando il commissariato di Polizia Ponte Milvio e da quanto emerso sembra che i due ovvero madre e figlio al momento della lite erano soli in casa. Inoltre, dalle prima ricostruzioni è anche emerso che la donna fosse ubriaca, o quanto meno aveva bevuto qualche bicchiere di troppo ed avrebbe vietato al figlio di uscire, motivo che ha scatenato l’ira del tredicenne che ha cominciato a colpire la mamma prima al petto e poi all’addome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.