Rubiera, giovane sedicenne spaccia: arrestato grazie alla mamma

Sono molti, purtroppo, i giovani di oggi che decidono di far uso di sostanze stupefacenti come la marijuana , a volte solamente nella speranza di poter essere ben accettati dal gruppo cui appartengono. Talvolta, i genitori che scoprono i figli che fanno uso di tali sostanze oppure che li vendono, tendono a difenderli e perché no, anche ad eliminare possibili tracce che possano far si che i figli vengano scoperti.

Non è questo il caso della mamma di un giovane sedicenne di Rubiera, comune italiano della provincia di Reggio Emilia, in Emilia-Romagna, che resosi conto di ciò che in realtùà il figlio facesse,ha deciso di denunciarlo alle autorità competenti nella speranza che il sedicenne possa rendersi realmente conto della gravità dei suoi movimenti.

Nello specifico, proprio la mamma del sedicenne sopra citato, dopo aver scoperto che quest’ultimo spacciava droga ha deciso di dargli una seria punizione e così, con il cuore a pezzi, si è rivolta ai carabinieri denunciando il traffico illegale del figlio. Proprio le forze dell’ordine, recandosi a casa del giovane e dopo aver perquisito la sua cameretta, hanno ritrovato nell’armadio e in una cassettiera oltre 20 grammi di marijuana, ovviamente sequestrati dalle forze dell’ordine .

Il giovane sedicenne di Rubiera, denunciato dunque dalla propria madre, si trova al momento presso il centro d’accoglienza di Bologna adatto per i minorenni e la speranza della mamma, e non solo, è quella che il giovane possa finalmente aver capito la lezione e dunque che non bisogna ne vendere e nemmeno utilizzare certe sostanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.