Ryanair, hostess ustionò alle parti intime passeggero: l’azienda risarcisce l’uomo con 40mila euro

Il passeggero non solo riportò, a causa dello spiacevole episodio, dolorose ustioni ai genitali, all’inguine ed alle cosce, ma fu obbligato pure a spogliarsi dei pantaloni direttamente nel corridoio dell’aereo.

Un tè bollente servito in volo da una hostess della compagnia aerea Ryanair è costato la bellezza di 40 mila euro a titolo di risarcimento. E questo a tre anni di distanza dall’episodio, datato agosto 2012 quando sul volo Ryanair Londra-Dublino il 33-enne Ronald Furlong fu ustionato dal tè bollente a causa di un movimento sbagliato da parte della hostess.

Il passeggero non solo riportò, a causa dello spiacevole episodio, dolorose ustioni ai genitali, all’inguine ed alle cosce, ma fu obbligato pure a spogliarsi dei pantaloni direttamente nel corridoio dell’aereo per evitare guai ancor più seri. In accordo con quanto riportato dal ‘Mirror’, è stata l’Irish Circuit Civil Court ad invitare la compagnia aerea Ryanair a risarcire Ronald Furlong con 28 mila sterline, poco più di 38 mila euro al cambio attuale, per lesioni personali.

E questo nonostante la Ryanair si sia sempre difesa sostenendo come non ci fosse stato alcun errore da parte della hostess, e come fosse stato il passeggero a versarsi addosso il tè bollette. Sul versante opposto, invece, Ronald Furlong ha accolto con soddisfazione la decisione dell’Irish Circuit Civil Court considerando anche il fatto che, a suo dire, lo spiacevole episodio sul volo Ryanair Londra-Dublino dell’agosto del 2012 ha poi interferito sulla sua vita privata proprio a causa delle lesioni riportate.

In accordo con quanto riportato dal ‘Daily Mail‘, Ronald Furlong è originario di Wexford, la county town dell’omonima contea della Repubblica d’Irlanda con Raymond Groarke, giudice dell’Irish Circuit Civil Court che, nel disporre per il risarcimento, ha anche esonerato il passeggero dal pagamento delle spese legali sostenute che, quindi, saranno a carico della compagnia aerea Ryanair.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.