Salento,segnalati molti casi di impetigine è allarme contagio

L’estate è si piacevole soprattutto per chi ha la possibilità di andare al mare, ma proprio queste persone dovrebbero fare particolarmente attenzione perché proprio il mare e la spiaggia potrebbero rivelarsi molto pericolosi, soprattutto per i più piccoli. Negli ultimi giorni, in Salento, sono stati registrati alcuni casi di impetigine, ovvero una dermatite causata da Streptococcus pyogenes; sostanzialmente si tratta di un’infezione batterica contagiosa, che si trasmette per contatto diretto o mediato, e si manifesta con la presenza di bolle orticanti dal colore giallastro, accompagnate da rossori ed infiammazioni soprattutto sul viso, collo, mani ed anche cuoio capelluto.

Proprio nel Salento, negli ultimi giorni allo Sportello dei Diritti sono pervenute molteplici segnalazioni in merito a diversi casi di infezioni cutanee da bambini in particolar modo sotto i 10 anni e adulti villeggianti nelle zone balneari. La causa? Tutto è dovuto purtroppo all‘inquinamento delle acque marine, alla scarsa pulizia delle spiagge ed ancora peggio di quella personale, tutti fattori scatenanti dell’impetigine.Purtroppo l’infezione in molti può essere scatenata dal sole, mare, acqua salata ed in alcuni casi puntura d’insetti.

E’molto importante la prevenzione dell’infezione, soprattutto nel caso di bambini è importante anche fare attenzione alle punture d’insetto evitando che il bambino si gratti in modo da impedire l’impianto dei batteri e la diffusione dell’infezione. Gli esperti, ad ogni modo, dichiarano che per prevenire l’infezione è sufficiente seguire semplici regole, come sciacquarsi e far la doccia spesso, evitare di grattarsi troppo, non stare troppo sotto il sole. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.