Salerno, disabili maltrattati sui pulmini: denunciati 7 dipendenti di una casa di cura

Ogni giorno sempre più è possibile ascoltare al telegiornale e leggere sul web notizie di anziani, disabili e minori maltrattati, vittime di violenze e incapaci di difendersi. Ed ecco che proprio l’ultimo caso di maltrattamento e violenze a danno di alcuni disabili arriva proprio da Nocera Inferiore, comune italiano della provincia di Salerno, in Campania dove sette dipendenti di una casa di cura sono stati denunciati e arrestati con l’accusa di maltrattamenti nei confronti di persone disabili e per essere più precisi persone affette da disabilità fisiche ma anche mentali. Ecco nello specifico quanto accaduto.

Sette dipendenti della casa di cura “Villa dei Fiori” sita per l’esattezza nella via Poggio San Pantaleone nel comune italiano sopra citato ovvero Nocera Inferiore, sono stati arrestati grazie alle accurate indagini, iniziate più di un anno fa e nello specifico nel novembre del 2014 e svolte dai carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore e soprattutto grazie alle immagini fornite dalle telecamere posizionate in segreto, senza che i dipendenti ne fossero a conoscenza.

Le violenze in questione da parte dei dipendenti sui pazienti disabili avvenivano proprio all’interno dei bus utilizzati per trasportare gli stessi dalle proprie abitazioni presso la struttura sanitaria dove avrebbero dovuto essere accuditi, un tragitto questo che tali persone vivevano nella paura, nell’ansia e nell’impossibilità di potersi difendere.

Schiaffi, pugni, strattoni e insulti, sono queste le terribili violenze che i disabili erano costretti a subire, ma che per fortuna sono state riprese dalle telecamere facendo in modo di potere incastrare i sette dipendenti, quattro autisti e tre accompagnatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.