Samsung si arrende ad Apple, dovrà versare 548 milioni di dollari

0

La diatriba tra Samsung ed Apple non sembra essere finita dopo tanti anni, ma forse siamo finalmente sulla buona strada. Samsung ha infatti deciso di pagare ad Apple 548 milioni di dollari, per chiudere la controversia sui brevetti che come anticipato dura ormai da parecchi anni. Proprio nei giorni scorsi Samsung ha depositato una dichiarazione alla Corte distrettuale della California in cui notifica di avere preso accordi, con Apple per il pagamento di 548.176.477 dollari a titolo di risarcimento; stando a quanto emerso, però, Samsung ha fatto sapere di essere disposta a pagare soltanto dopo che Apple avrà emesso una fattura per l’importo pattuito e non prima del 14 dicembre.

L’azienda coreana però sul documento consegnato alla Corte distrettuale inserisce una clausola per salvaguardare i propri interessi, ovvero potrà nuovamente rivolgersi alla Corte d’appello statunitense per cambiare la sentenza, qualora Apple dovesse venire meno agli accordi.

A tal riguardo, nella clausola Samsung specifica che nel caso in cui la sentenza dovesse mutare, Apple dovrà obbligatoriamente rimborsare l’intera somma o comunque in parte alla società coreana.

Nonostante, dunque, Samsung abbia deciso di porre l’ascia da guerra nello stesso tempo la presenza delle clausole fa capire che si tratta di una tregua e che la guerra tra i due produttori non è affatto finita. Inizialmente Samsung avrebbe dovuto risarcire Apple di ben 1 miliardo di dollari, ma dopo alcune revisioni si è giunti a ridurre la somma e a portarla all’importo odierno di 548 milioni di dollari,che come anticipato verranno pagati soltanto dopo il 14 dicembre.

Rispondi o Commenta