Scappa di casa a 14 anni e per 10 gioca ai videogames, storia incredibile di una ragazza cinese

Incredibile la storia di una ragazza cinese che oggi ha 24 anni, ma che quando ne aveva 14 scappò di casa e non venne più ritrovata. I genitori, rassegnati, l’avevano oramai data per morta, ed invece i poliziotti a Hangzhou sono riusciti a rintracciarla in un internet cafè dopo che, a seguito di un controllo, aveva esibito un documento falso.

La ragazza cinese si chiama Xiaoyun, è stata ritrovata lo scorso 20 novembre, e per 10 anni ha praticamente giocato ai videogames essendo così brava al punto da riuscire a farsi pagare per vederla all’opera. Di Xiaoyun si erano perse le tracce dieci anni fa vicino a Hangzhou e precisamente nella vicina città di Dongyang. I poliziotti, a seguito dell’esibizione di un documento di riconoscimento falso, hanno effettuato una ricerca nel database delle persone scomparse riuscendo a risalire alla vera identità della ragazza.

Messa alle strette, la ragazza ha confessato di essersi allontanata dalla famiglia volontariamente spiegando tale gesto con il fatto di essere stata oppressa dai continui rimproveri ed anche dalle richieste di denaro sempre respinte. Xiaoyun ha dichiarato alla polizia di aver vissuto in questi dieci anni in diverse città, e tra queste proprio Hangzhou, Jinhua e Jiangxi, e di essersi mantenuta giocando ai videogames e lavorando negli internet cafè.

‘Ho un temperamento deciso e un carattere forte‘, ha intanto dichiarato la madre di Xiaoyun che, come sopra detto, aveva oramai perso le speranze di ritrovare la figlia. ‘Quando lei era bambina’, ha aggiunto la madre, ‘l’ho rimproverata davvero tanto. Ora, però, è un’adulta: non lo farò più‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.