Scienziati innestano mente di un verme in un robot Lego

Un umile ascaride sta facendo andare avanti la gara sull’intelligenza artificiale, dimostrando che un giorno potrà essere possibile caricare il nostro cervello su un computer. Grazie all’Open Worm Project, scienziati e programmatori di tutto il mondo si sono riuniti con l’obiettivo di ricreare il comportamento di un nematode comune, il Caenorhabditis elegans in una macchina.

Il progetto open source di recente ha compiuto il suo primo importante passo avanti quando un software – realizzato sul modello dei neuroni del sistema nervoso del verme – è riuscito a controllare in modo indipendente un robot Lego. I sensori della macchina, senza alcuna programmazione, hanno fatto si che il robot si comportasse in modo simile al C. elegans, avvicinandosi e allontanandosi da degli ostacoli o stimolato dal cibo.

Sebbene gli sviluppatori dicano che ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che il robot Lego riesca ad evitare i predatori o andare alla ricerca di un compagno, gli scienziati dicono che il progetto dimostra che l’intelligenza artificiale sia finalmente riuscita ad uscire del regno della fantascienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.