Sedentarietà, trovato stretto legame tra l’ansia e lo stare troppo seduti

E’ stato recentemente trovato un legame tra ansia e sedentarietà, ovvero le persone che trascorrono molto tempo sedute, possibilmente davanti il pc sono più propense a sentirsi ansiose. E’ questo il risultato di un recente studio australiano pubblicato su BMC Public Health e che rivela appunto che il rischio di ansia ed attacchi di panico aumenta proporzionalmente all’aumento del tempo che si trascorre fermi e seduti possibilmente davanti ad un computer piuttosto che per esempio davanti la televisione o alla scrivania.

Megan Teychenne, autrice principale dello studio della Deakin University in Australia ha dichiarato: «Nella nostra società moderna vediamo un aumento dei sintomi dell’ansia, che sembrano andare in parallelo con l’aumento del comportamento sedentario.Abbiamo quindi voluto verificare se i due fattori sono in effetti legati. Inoltre, la ricerca scientifica precedente ha messo in luce una correlazione tra il comportamento sedentario e i sintomi depressivi, e abbiamo voluto investigare quella eventuale con i sintomi dell’ansia».

Attraverso questo studio,nello specifico, ricercatori non hanno fatto altro che analizzare e mettere insieme gli studi precedenti e la maggior parte di questi sono giunti alla stessa conclusione.“E’ importante capire i fattori comportamentali che possono essere collegati all’ansia per essere in grado di sviluppare strategie basate sull’evidenza per la prevenzione e gestione di questa malattia”, ha aggiunto la ricercatrice.

La vita sedentaria non ha mai fatto bene a nessuno e questa di certo non è una novità e per questo i medici raccomandano di praticare sport, e nello specifico nuoto, calcetto e danza per i più piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.