Sellia, il borgo in cui è obbligatorio curarsi della propria salute

Davide Zicchinella giovane sindaco Sellia Ha deciso di rispondere in maniera particolare alla descrizione che una sua amica aveva postato su facebook del borgo medioevale calabrese “Un bel borgo caratteristico e ammiro l’amore che traspare nel tuo impegno,
ho seguito a volte le programmi in tv locali e pur non conoscendoti apprezzavo la passione per rendere importante il tuo borgo, esempio da seguire ,se si considera che altri in paesi che offrono più chances a vario titolo, si trascinano  nella pigra amministrazione pur avendo opportunità più grandi”.

Davide Zicchinella non ha voluto deludere la sua amica di Facebook ed ha quindi firmato un’ordinanza che farà molto discutere. Sellia è un piccolo paesino in provincia di Catanzaro che da 1500 abitanti, si ha avuta  nell’ultimo periodo si ha avuta una riduzione  a soli 500. Ha l’età media altissima il 60% degli abitanti ha superato i 65 anni. Al fine di ridurre questo problema l’ordinanza firmata dal sindaco prevede incentivi per tutti gli coloro che si sottopongono a visite di controllo periodiche. Per coloro che non lo faranno, subiranno sanzioni.

Di paesini simili ne esistono tanti in Italia che pian piano stanno scomparendo. Solo persone anziane e pochi giovani abitano a
Sellia e Davide Zicchinella è al secondo mandato da sindaco a Sellia ed è un giovane medico pediatra.
Il posto è delizioso ma circa il 60% dei suoi abitanti sono andati tutti via perché le possibilità di vivere e lavorare sono davvero poche. Il sindaco, per evitare inevitabilmente tra qualche anno il paese diventi completamente disabitato, ha emesso un’ordinanza: obbliga i suoi cittadini a prendersi cura della propria salute facendo prevenzione.

Tale provvedimento è la numero 11 del 5 agosto 2015 e ha come scopo, il ridurre la mortalità per malattie prevedibili.
Per rendere concreto questo provvedimento il sindaco in accordo con l’ASL di Catanzaro,  ha fatto allestire un punto salute dove sarà possibile sottoporsi a prelievi del sangue.

Per incentivare i suoi cittadini il sindaco ha previsto degli incentivi ed agevolazioni, d’ora in poi inoltre chi invece non si prenderà cura di sé stessi si vedrà comminare delle sanzioni.

Il sindaco ha voluto spiegare la sua decisione:”Abbiamo pensato a questa che può sembrare una provocazione per fare comprendere
ai nostri concittadini l’esigenza di curarsi, considerato anche che finanziamo direttamente servizi molto costosi e importanti. Per questo chi usufruisce dei nostri servizi sanitari potrà contare su sconti e agevolazioni, chi non fa prevenzione e mette a rischio la propria salute e quella del nostro paese, dovrà’ pagare tasse aggiuntive”.

Il sindaco di Sellia, ha Proseguito:”La risposta dei nostri concittadini è stata più che incoraggiante: cento persone, in un mese di attività della struttura, ne hanno  usufruito. Un risultato non da poco che coglie lo spirito della nostra iniziativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.