Sesso, maternità e stop alla violenza: i punti del Manifesto per la salute della donna

Sesso, maternità, stop alla violenza, ma anche lotta alla depressione, prevenzione dei tumori e salute del cuore. Sono questi solo alcuni degli obiettivi che sono stati stilati dall’osservatorio Onda per il triennio 2016-18 attraverso il ‘Manifesto per la salute della donna‘ che è stato presentato all’Expo.

Nel dettaglio, i punti del ‘Manifesto per la salute della donna‘ sono in tutto dodici e partono dalla nascita, con la sicurezza delle sale parto, fino ad arrivare alla terza età con la tutela delle donne anziane. Il Manifesto dell’osservatorio Onda si presenta come un’assunzione di impegno collettivo, il che significa che dovrà essere adottato e sottoscritto dalle istituzioni e da parte delle associazioni di pazienti, dalle società scientifiche e, in generale, da parte della società civile.

Con i 12 punti del Manifesto per la salute della donna si chiede non a caso di: Potenziare la rete degli ospedali con i Bollini Rosa; Garantire la sicurezza nei punti nascita; Incentivare la salute sessuale e riproduttiva; Ridurre la mortalità femminile per patologie cardio-vascolari; Combattere la depressione; Lottare per la riduzione dei tumori femminili.

Ed ancora, i rimanenti sei punti del Manifesto per la salute della donna con cui si chiede di: Contrastare il dolore cronico; Prevenire il decadimento patologico cognitivo; Ridurre l’obesità e il sovrappeso; Migliorare la qualità di vita delle donne che sono affette da patologie immuno-reumatiche; Tutelare la donna anziana; Fermare la violenza sulle donne. Il Manifesto completo con gli obiettivi per il triennio 2016-2018 è visionabile e scaricabile dal sito Internet Ondaosservatorio.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.