ShareTheMeal, app Onu che nutre i bimbi siriani: basta un click con smartphone

Si chiama ShareTheMeal ed è un’app gratuita che si può scaricare dagli app store di tutto il mondo per i dispositivi mobili con sistema operativo Android e per quelli iOS della Apple. Bastano 30 secondi per scaricare l’applicazione, per registrarsi e per condividere i pasti con i bambini affamati potendo peraltro seguire quello che è l’impatto positivo legato alle donazioni.

Questo perché ShareTheMeal nasce come app sviluppata dall’Onu, ed in particolare dal WFP, il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite, per aiutare a sfamare i bambini rifugiati siriani in Giordania che partecipano al programma di pasti scolastici.

In questo modo, con uno smartphone, anche donando solo 50 centesimi quando si pranza in ufficio, oppure quando si sta a cena con gli amici, si potrà contribuire a fornire ad un bambino per un giorno la nutrizione vitale di cui necessita.

Le potenzialità legate all’utilizzo dell’app ShareTheMeal per combattere la fame nel mondo, e nello specifico caso per nutrire i bambini siriani, sono di tutto rispetto se si considera che gli utenti in possesso di uno smartphone sono 20 volte più numerosi rispetto ai bambini affamati.

ShareTheMeal non è del tutto una novità visto che già una versione sperimentale dell’app, riscontrando un grande successo, è stata lanciata nel mese di giugno del 2015 in Germania, in Svizzera ed in Austria. Ora invece l’app è stata lanciata su scala planetaria con Sebastian Stricker, che è il fondatore di ShareTheMeal, che non a caso ha fatto presente che ‘con il lancio mondiale, chiunque abbia uno smartphone, nel mondo, può sostenere dei bambini affamati’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.