Stress e ansia da Natale : Psicoterapeuta,7 Italiani su 10 vorrebbero saltare feste

2

Il Natale ormai è alle porte, una delle feste più attese specialmente per i più piccoli.Purtroppo rispetto al passato sono sempre di più le persone che vivono il Natale con stress e circa 1 italiano su 10 vorrebbe addirittura saltarlo. E’ questo il risultato di un’indagine dell’Eurodap, che ha preso in considerazione ben 1100 persone di età compresa tra i 20 ed i 60 anni, tra questi circa il 70% ha dichiarato che quello che ci apprestiamo a vivere non sarà un bel Natale mentre otto italiani su dieci dichiarano di avere pausa del traffico e del caos che sappiamo essere ai massimi livelli nel periodo natalizio.

 

Dai dati è anche emerso, che circa 1 italiano su 2 rimarrà a causa di alcune difficoltà economiche o addirittura per la paura di attentati terroristici. Dall’indagine, inoltre, è emerso che il Natale in alcuni soggetti scaturisce una sorte di ansia o meglio stress che può rivelarsi dannosa per la salute psico-fisica. 

“Lo stress che stiamo accumulando è una grave minaccia per il nostro umore e per la nostra salute. Paralizzarci, restare bloccati, impauriti e minacciati è il comportamento peggiore e più autodistruttivo che possiamo mettere in atto. Dobbiamo assolutamente reagire e riprenderci la nostra voglia di vivere”, ha dichiarato Paola Vinciguerra, ovvero la psicoterapeuta nonchè Presidente Eurodap e direttore della Clinica dello stress. 

Paolo Vinciguerra, “è una grave minaccia per il nostro umore e per la nostra salute,paralizzarci, restare bloccati, impauriti e minacciati è il comportamento peggiore e più autodistruttivo che possiamo mettere in atto, bisognerebbe organizzare incontri con amici e parenti non parliamo di problemi ma di progetti, giochiamo ai classici giochi natalizi, mentre i nostri figli respirano aria di leggerezza e affetto e non tristezza e preoccupazione”.

“Non parliamo di problemi ma di progetti, giochiamo ai classici giochi natalizi, ritroviamoci con le amiche per cucinare insieme e fare dolci, mentre i nostri figli respirano aria di leggerezza e affetto e non tristezza e preoccupazione. La cosa importante in questo momento è reagire, sperare, fare”, ha aggiunto la psicoterapeuta Paola Vinciguerra. Il consiglio della psicoterapeuta è quello di vivere il Natale con una maggiore spensieratezza e soprattutto cercare di cogliere lo spirito della festa, che non sicuramente quello della corsa ai regali o quello legato al consumismo, ma è la festa della famiglia.

”Il sondaggio conferma  ha messo in luce l’altissimo livello di stress in cui stiamo vivendo sia per la crisi economica, che fa sviluppare una grave incertezza per il futuro, sia per la minaccia terrorismo che non risparmia, con la sua imprevedibilità, alcun tipo di meta”.

“Proprio lo stress  – continua la psicologa – è una grave minaccia per il nostro umore e per la nostra salute. ‘Paralizzarsi’ per la paura è il comportamento peggiore ed autodistruttivo che si possa mettere in atto”.

2 COMMENTS

  1. IL NATALE E’ LA PIU’BELLA FESTA DELL’ANNO ILPROBLEMA SONO LE SPESE CHE SI ACCUMULANO CON LE TASSE E LE BOLLETTE E QUINDI RISCHI DI SPENDERE CIFRE DI DENARO SOSTENUTE SE POI CI METTI IL VEGLIONE DI CAPODANNO DIVENTA UNO STRESS VERO E PROPRIO . QUINDI PIU’ CHE UNA FESTA E’ UN BUSINESS. AUGURI

  2. Quella vinciguerra dovrebbe andare a zappare assieme a tutti gli altri psicoterapeuti. Se vi sta sul cazzo il Natale non lo festeggiate. Punto e basta. Fatevi li cazzi vostri. Non dovete per forza far parte del popolo rimbambito per sentire che esistete. Anzi, dovete essere fieri di aver finalmente trovato un poco di autonomia mentale.

Rispondi o Commenta