Smartphone: Scegli la tariffa più conveniente

Ormai non possiamo fare a meno dello smartphone. Col “cellulare intelligente” telefoniamo, navighiamo su internet, comunichiamo con sistemi di messaggistica come WhatsApp, condividiamo foto e parole attraverso i social network. Ma quanto costa usarlo? L’offerta è molto vasta, per cui non è semplice scegliere la proposta più adatta alle nostre esigenze.

Il primo passo da fare prima di scegliere la compagnia telefonica consiste nel capire quanto utilizziamo il cellulare per parlare: c’è chi lo usa per lavoro e chi per stare in contatto con parenti e amici. Nell’uno e nell’altro caso cambiano costi e offerte degli operatori. Allora come muoversi? Innanzitutto bisogna scegliere se acquistare una sim card (è la scheda elettronica personalizzata inserita in ogni telefonino) ricaricabile o con abbonamento. La prima contiene un credito da rinnovare quando si esaurisce: in media con 10 euro mensili chi telefona poco se la cava. 11 vantaggio è il controllo dei costi, ma si rischia di rimanere senza credito all’improvviso. Inconveniente che non si incontra nel caso dell’abbonamento.

Questa soluzione è più costosa ma più comoda della ricaricabile, visto che l’addebito avviene direttamente sul conto corrente. Però ogni mese va pagata la tassa di concessione governativa, che è pari a 5,16 euro, più mediamente circa 15 euro per spese fisse (che comprendono una quota di minuti, sms e traffico web). Inoltre, l’abbonamento vincola il cliente a rimanere con lo stesso operatore per un periodo che va da 24 a 30 mesi: se il contratto viene chiuso prima di queste scadenze, si deve pagare una penale.

Internet. Una volta stabilito quanto telefoniamo ogni giorno, bisogna capire che uso vogliamo fare del web. Secondo Alessandro Voci, esperto di tariffe di telefonia mobile del sito www.sostariffe.it, «ogni utente consuma circa due gigabyte al mese per navigare su internet». Il gigabyte (equivalente a un milione di byte) è l’unità di misura che indica quanti dati possiamo usare quando siamo collegati alla Rete. Se guardiamo Facebook o YouTube, per esempio, consumiamo byte: più stiamo collegati, più si esauriscono. Una volta terminati quelli a nostra disposizione, la connessione non funziona più.

Le offerte. Come abbiamo già sottolineato, le sim ricaricabili sono meno costose. Ecco le proposte valide fino a settembre: Tiscali Super: 500 minuti di conversazione, 500 sms, 2 GB di internet a 10 euro al mese. Tre All-in 400 extra: 400 minuti, 400 sms, 4GB a 10 euro. Wind All Digital: 535 minuti, sms illimitati, 2.14 GB a 10,71 euro. Vodafone Flexi Start: 428 minuti, 107 sms, 2.14 GB e Spotify premium gratis per 3 mesi a 10,71 euro mensili. Tim 60+ (per over 60): 428 minuti, sms a 15 centesimi l’uno, 1.07 GB, assistenza telefonica 24 ore al costo di 12,86 euro.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.