Smog, la Regione Lombardia vieta i botti di fine anno “Alzano pm10”

E’allarme smog nelle principali città italiane, ma sembra che la regione Lombardia si sia realmente attivata nel cercare di limitare il danno. Dopo il blocco delle auto e delle moto fino a Capodanno nella città di Milano, ecco che l’Assessore della Lombardia, Claudia Maria Terzi ha inviato una lettera ai sindaci, alle prefetture ed ai direttori delle Asl, oltre che al presidente di Arpa, comandanti delle polizie locali e provinciali ed ai comandi regionali del Corpo forestale dello stato, sulla possibilità di vietare per quest’anno i botti di Capodanno.

Il motivo è semplicemente questo, ovvero che nei fuochi d’artificio e nelle bombe che solitamente vengono scoppiate a San Silvestre ci sono quantità non irrilevanti di potassio, stronzio, bario, magnesio, alluminio, zolfo, titanio, manganese, rame, cromo e piombo, ovvero tutte sostanze considerate dannose per l’ambiente e che andrebbero soltanto a peggiorare la situazione attuale delle polvere sottili nell’aria.«Nelle attuali condizioni è importante ridurre ogni possibile fonte d’immissione di gas e particolati atmosferici. Tra queste fonti si richiamano, per il loro peso in termini quantitativi e qualitativi, i fuochi artificiali e i giochi pirotecnici di fine anno», si legge nella lettera inviata dall’Assessore.

«I fuochi artificiali e i giochi pirotecnici accompagnano i festeggiamenti, soprattutto per il nuovo anno, ma va sottolineato che rappresentano una fonte molto importante di inquinanti, come dimostrano i dati degli anni passati.

Fuochi e giochi pirotecnici determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un notevole peggioramento dei valori di qualità dell’aria nelle ore e nelle giornate immediatamente successive ai fuochi, con particolare riferimento alle polveri sottili (Pm10)»,conclude l’Assessore.In realtà sono molti i comuni italiani ad aver vietato i botti di fine anno, come Bologna, Carpi, Cortina, Lucca, Modena, Pescara, San Benedetto del Tronto, Sassari, Viterbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.