Strage Bataclan, il miracolo di Laura:la donna colpita sei volte dai terroristi, esce dal coma

Un vero e proprio miracolo quello avvenuto e che ha avuto come protagonista Laura Croix, la musicista di 31 anni la quale lo scorso 13 novembre si trovava al Bataclan di Parigi ed in quell’occasione venne colpita ben sei volte dai terroristi.

La giovane 31enne dopo essere rimasta in coma per tantissimo tempo nella giornata di ieri si è svegliata ed ha cominciato a parlare seppur a fatica. La notizia del suo risveglio è stata data direttamente dal fratello il quale ha rilasciato una piccola intervista al Sunday Times. “Per prima cosa ha voluto sapere cosa fosse successo. Fa degli incubi terribili, sa che molte persone sono rimaste uccise”, ha dichiarato Sebastien Croix.

La notizia è stata accolta con grande entusiasmo anche dal gruppo nel quale Laura suona e proprio i suoi compagni ed amici hanno voluto esprimere la loro gioia postando su facebook questo messaggio: “Laura è ancora in terapia intensiva, ma ha iniziato a parlare. È stanca e ha bisogno di molto riposo. Grazie per il vostro sostegno”.

La giovane, come già anticipato si trovava all’interno del Bataclan lo scorso 13 novembre e stava assistendo al concerto degli Eagles of Death Metal quando ad un certo punto venne colpita diverse volte, e nello specifico sei volte da uno dei terroristi; Laura venne colpita al petto, all’addome ed un proiettile addirittura le aveva sfiorato il cuore. Una volta giunta in ospedale le sue condizioni di salute sono apparse sin da subito critiche e da allora è stata sottoposta a dieci operazioni chirurgiche tra cui anche una tracheotomia. Per fortuna Laura dopo tante settimane è riuscita a lottare ed a rimanere in vita.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.