Strage del Museo del Bardo,il marocchino arrestato si dichiara innocente

0

Da febbraio, quando sono arrivato, sono sempre rimasto in Italia”, ha dichiarato il marocchino Abdelmajid Touil, che ricordiamo essere stato arrestato per la strage del Museo del Bardo di Tunisi avvenuta lo scorso 18 aprile 2015. L’ arresto è arrivato proprio nei giorni scorsi, qui in Italia nel milanese. Da quanto emerso in questi giorni sembra che nel giorno della strage il marocchino si trovava davvero in Italia, così come anche in quelli precedenti e in quelli successivi.

Abdel Majid Touil è dal primo giorno in cui venne arrestato che si dichiara innocente, e lo ha continuato a fare davanti al giudice della Corte d’Appello che lo ha sentito in carcere ed ha negato il consenso all’estradizione. Sono queste le informazioni riferite dal legale del marocchino, ovvero Silvia Fiorentina la quale all’uscita dal carcere di San Vittore ha dichiarato:”Si è proclamato innocente e ha definito il suo arresto un errore”. “Respinge ogni addebito e la sua versione è coerente con quella dei suoi familiari, è sempre stato in Italia e non si è mai allontanato”, ha aggiunto il legale.

«È in corso un’attenta verifica da parte dell’autorità giudiziaria milanese, soprattutto in merito all’alibi fornito.È un’attività doverosa perchè ci contraddistinguiamo nel contrasto al terrorismo internazionale per i mezzi normativi e organizzativi di cui disponiamo, ma anche per l’estremo rispetto delle garanzie individuali delle persone indagate»,

ha riferito nella giornata di ieri il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti. Al momento contro il ragazzo vi è un mandato di cattura internazionale emanato dalle autorità tunisine. 

Rispondi o Commenta