Strage Museo del Bardo, arrestato in Italia presunto attentatore

0

E’ stato arrestato in Italia e nello specifico a Gaggiano nel milanese, Abdel Majid Touil ovvero un cittadino marocchino che secondo la procura potrebbe essere coinvolto nell’attentato dal Museo del Bardo, che ricordiamo è avvenuto lo scorso 18 aprile 2015 a Tunisi. Stando a quanto emerso, Touil sarebbe arrivato in Italia circa un mese prima della strage, a bordo di un barcone approdato sulle coste di Porto Empedocle in provincia di Agrigento in Sicilia.

L’arresto è avvenuto nella giornata di ieri, e l’uomo stando a quanto emerso sarebbe stato catturato nei pressi dell’abitazione dove vivono madre e fratelli.”L’opposizione gioca sulla paura, noi arrestiamo chi fa paura”, ha dichiarato il Ministro degli Interni Angelino Alfano.E’stata l’intelligence a lanciare l’allarme sul cittadino marocchino, e nello specifico il dirigente del Digos di Milano, ovvero Bruno Megale,ha dichiarato: “Lo abbiamo individuato solo ieri anche se sapevamo da tempo che bazzicava l’appartamento dei suoi”.

Il governo tunisino intanto fa sapere di essere certo che il cittadino marocchino sia uno dei responsabili del l’attentato al Bardo, sia per la fase di pianificazione dell’attentato che per quella esecutiva.Infatti, a conferma di quanto ipotizzato presso la sua abitazione, la Digos ha trovato materiale ovvero schede ed appunti che hanno fatto scattare l’allarme e che hanno sicuramente fornito un maggiore approfondimento per le indagini. Intervenuto sulla vicenda anche il Premier Matteo Renzi il quale ha dichiarato:“Grazie a Forze dell’Ordine che hanno arrestato in Lombardia uno dei ricercati strage di Tunisi. Orgoglioso della vostra professionalita’!” Anche Matteo Salvini ha voluto dire la sua al riguardo, dichiarando: “fermare partenze e sbarchi e controllare le frontiere subito”. 

Rispondi o Commenta