Striscia la Notizia: Michelle Huinziker scippa Christian De Sica a Carlo Conti

Sono stufo di leggere un mare di “cavolate” che gli addetti ai “lavori” hanno detto su quello che guadagno e sul mancato rispetto di un contratto. Sono felice di lavorare ancora con Michelle Hunziker,e affrontare la nuova esperienza di Striscia la notizia, ma dispiaciuto di dover lasciare Carlo Conti, Loretta Goggi e Claudio Lippi». È questo il commento insolitamente duro con cui Christian De Sica, sulla sua pagina Facebook, ha voluto stroncare le polemiche sul suo addio definitivo alla giuria del fortunato programma di Raiuno Tale e quale show, per approdare sull’ormai collaudatissimo bancone di Striscia la notizia.

La notizia è divampata nei primi giorni di agosto, quando è stato annunciato che De Sica, nel prossimo autunno, avrebbe preso parte per un mese alla conduzione di Striscia, in coppia con Michelle Hunziker. Un impegno oneroso, visto che il popolare tg satirico va in onda ogni giorno. Un impegno che tuttavia Christian aveva definito incompatibile con altri impegni professionali. «Purtroppo dovendo terminare le riprese del  film di Natale e le prove a Napoli del Principe abusivo non potevo più legarmi tre mesi a Tale e quale show», spiega De Sica sempre sulla sua pagina Facebook. Mentre lo stesso Carlo Conti commenta la notizia con grande savoir faire: «È una scelta professionale più che legittima. Certo, mi dispiace perdere un compagno di viaggio così forte che ha condiviso con noi quattro splendide edizioni del programma. Sono sicuro però che troveremo un sostituto all’altezza».

Ma le critiche non si sono fatte attendere: se molti fan si sono detti contenti e curiosi di vedere come De Sica affronterà la sfida di Striscia, non è mancato chi ha criticato la scelta di abbandonare un programma come Tale e quale e il suo conduttore Carlo Conti. Quelli che De Sica chiama “addetti ai livori” hanno avanzato il sospetto che, più che la logistica degli impegni, a portare Christian a Striscia la notizia sia stato il lauto compenso. Per loro, è una scelta ingrata, dato che da Tale e quale, capace attrarre l’attenzione di ben 7 milioni di telespettatori, De Sica ha avuto uno straordinario ritorno di popolarità facendo altresì conoscere anche la sua vera personalità, che è molto lontana da quella, peraltro divertentissima, dell’italiano fedifrago e traditore dei cinepanettoni.

E questa accusa di ingratitudine ha portato il popolare attore sulla tastiera del computer per stroncare sul nascere ogni genere di pettegolezzo, entrando nel merito anche del suo compenso. «Hanno scritto che sono andato via per fame di soldi, ma la paga che prenderò da Canale 5 è inferiore a quella che potevo avere da Tale e quale», ci tiene a precisare. Prima di aggiungere: «Ringrazio la Rai e tutte le persone che ci lavorano per tutto l’affetto che mi hanno sempre dimostrato. Baci. Christian». Una smentita in piena regola, quindi, con toni tutt’altro che rabbiosi, e ben lontani da quelli utilizzati contro l’opinionista e blogger Selvaggia Lucarelli in un celebre “diverbio virtuale” in cui l’aveva apostrofata col termine “mezza calza”.

Ma se Christian se ne va dalla Tv di Stato senza sbattere la porta, il clima  di rivalità tra la Rai e Striscia non è affatto disteso,

tanto che ancora tutti ricordano l’uscita poco fortunata di Flavio Insinna lo scorso maggio: in quell’occasione il conduttore di Affari tuoi si era scagliato contro i ricorrenti attacchi del tg satirico al suo programma, accusando Antonio Ricci di accanirsi contro di lui per il solo fatto che le due trasmissioni venivano trasmesse contemporaneamente, rubandosi così i telespettatori (e pubblicità).

«Se andassi in onda alle 19 Ricci non saprebbe neppure come si chiama il mio programma. Dovrebbe imparare che qualche volta può perdere pure lui», aveva tuonato Insinna. A distanza di pochi mesi, però, stando alle notizie sui volti noti che siederanno dietro al bancone di Striscia (da Belen Rodriguez a  Maria De Filippi, a Mara Venier) sembra che Ricci a perdere non ci pensi proprio e così ha aperto il portafogli pur di avere la meglio sul suo diretto concorrente.

Comunque sia in Rai non stanno certo a guardare e così, in sostituzione di De Sica a Tale e quale show, si sono fatti già i nomi degli amici storici di Carlo Conti come Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni e del comico napoletano Alessandro Siani, anche se le ultime indiscrezioni danno per favorito Cristiano Malgioglio. Chiunque sarà, avrà di fronte un cast di vaglia, tra i quali spiccano Bianca Guaccero, Laura Freddi e Cosima Coppola tra le donne, e Max Giusti, Massimo Lopez, Walter Nudo tra gli uomini. Il fuoco alle polveri è previsto l’11 settembre. De Sica arriverà a ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.