Tasse, novembre 2015 da incubo per cittadini e imprese: gli adempimenti e cosa devono pagare

Novembre 2015 da incubo per cittadini e imprese per quel che riguarda gli adempimenti fiscali e le tasse da pagare. In particolare, il 3 novembre del 2015 scade il termine per pagare la rata del canone Rai per chi ha scelto in particolare, per la tassa di possesso del televisore, la dilazione di pagamento.

Ma è dal 16 novembre del 2015, e fino a fine mese, che scatteranno gli appuntamenti più ‘pesanti’ con il pagamento delle tasse. Quella del 16/11 è infatti la scadenza ultima per il pagamento, senza incorrere in sanzioni, dell’Iva mensile di ottobre 2015 e dell’Iva relativa al terzo trimestre del 2015 per i contribuenti trimestrali.

Quella del 16 novembre del 2015, inoltre, è una scadenza chiave pure per quel che riguarda l’Irpef, l’Imposta sul reddito delle persone fisiche. Questo perché vanno versati al Fisco gli acconti/ritenute Irpef sui redditi da lavoro dipendente ed assimilati, ed anche su lavoro autonomo e sulle provvigioni del mese precedente.

Poi, il 30 novembre del 2015, ci sarà ancora Irpef da pagare con il secondo acconto Irpef persone fisiche per chi presenta il modello di dichiarazione dei redditi Unico. Entro lo stesso giorno, inoltre, vanno pure versate, sempre in secondo acconto, l’Irap e l’Ires così come è quello del 30/11, per gli interessati, l’ultimo giorno utile per aderire alla cosiddetta Voluntary Disclosure che consiste nella regolarizzazione, in via volontaria da parte del contribuente, della propria posizione in caso di patrimoni che sono illecitamente detenuti all’estero. La Cgia di Mestre stima che per tutte le scadenze fiscali citate nelle casse dell’Erario entreranno oltre 53 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.