Tatuaggi:scoperta Nas, pigmenti utilizzati sono contaminati

Attenzione ai tatuaggi perché se fatti da persone non di fiducia possono apportare davvero gravi problemi di salute, che non devono essere assolutamente alla leggera.Sono circa 100 milioni gli europei che hanno almeno un tatuaggio e sembra che questa mania sia in crescita e questo purtroppo aumenta anche i casi di infezioni ed allergie registrate negli ultimi mesi.

Esiste una stretta correlazione tra tatuaggi ed infezioni, e sembra essere stata confermata direttamente da un’indagine effettuata a livello nazionale dai carabinieri del Nas, i quali hanno messo in evidenza, come circa il 18% dei pigmenti utilizzati per realizzare i tatuaggi risultino contaminati da germi, batteri e funghi. Ciò, significa, che coloro i quali fanno un tatuaggio vanno incontro sicuramente ad allergie, infezioni, lesioni squamose, ulcere in profondità ed in casi gravi si può arrivare addirittura a perdere la vita. E’dunque importante sapere dove e soprattutto chi effettua il tatuaggio, ed accertarsi sempre della sterilità ed i passaggi della sterilizzazione stessa.

A tal riguardo,è intervenuto Carlo Gelmetti, il direttore della Clinica dermatologica dell’Università degli Studi Fondazione IRCCS Policlinico di Milano che ha spiegato:“Il problema di infezioni e allergie causate dagli inchiostri è reale e legato alla natura sintetica dei nuovi pigmenti. Il 90% delle sostanze impiegate oggi è fabbricato in laboratorio con formule ignote, mentre i pigmenti utilizzati fino a 10-15 anni fa erano sostanze storiche (carbone, Sali di mercurio, Sali di cadmio), note e autosterilizzanti, che proprio per la loro composizione chimica erano in grado di restare sterili anche se il tatuatore lasciava aperto il cappuccio della confezione; se si verificava un’infezione, nella maggior parte dei casi, era per l’ambiente e le condizioni in cui venivano realizzati un tempo i tattoo”. 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.