Terni: ragazzina aggredita, insultata e minacciata perchè portava un crocifisso

0

Bruttissimo episodio di violenza avvenuto a Terni nei confronti di una ragazzina di 12 anni da parte di un compagno di classe il quale ha cominciato a colpire la giovanissima con pugni alla schiena soltanto perchè la stessa portava al collo una collanina con un crocifisso.

La vittima di questa incredibile storia è una studentessa di Terni e nello specifico della scuola media della prima periferia cittadina; l’aggressione è avvenuta proprio quando la ragazzina stava uscendo da scuola mano per la mano con la sua mamma, quando un compagno di origini africane, tra l’altro, ha cominciando a riempirla di pugni ed insulti, minacciandola ed intimandole di togliersi il crocifisso.

Il tutto è avvenuto davanti agli occhi della mamma della ragazzina, che è subito intervenuto cercando di bloccare il ragazzino africano. La piccola a questo punto è stata trasportata al pronto soccorso, dove le è stata riscontrata una contusione toracica, con una prognosi di 20 giorni. Per fortuna si è trattato di un episodio che ha causato soltanto tanta paura ai presenti e soprattutto alla ragazzina,  che adesso ha il terrore di dover tornare a scuola. Per quanto riguarda il ragazzino africano di 14 anni, autore della violenza, al momento non stati presi ancora provvedimenti, anche se i genitori della ragazzina avrebbero dichiarato di voler sporgere querela per quanto accaduto.

La vicenda è arrivata all’orecchio di Matteo Salvini, il quale ha commentato l’accaduto, dichiarando:«A Terni una ragazzina di 12 anni è stata aggredita da un coetaneo all’uscita della scuola, 20 giorni di prognosi per la bimba. L’aggressore è un ragazzino africano (non imputabile perché troppo giovane) che da giorni insultava e minacciava la coetanea, perché portava al collo una collanina con il crocifisso. Il ragazzino, e i suoi parenti, vengano rispediti al loro Paese!!! Che bella integrazione». 

Rispondi o Commenta