Attacco terroristico all’ hotel degli stranieri a Mali, morte circa 30 persone

Ennesimo attentato terroristico questa volta a Mali, dove nella giornata di ieri si è verificato un terribile attacco all’hotel Radisson Blue della capitale Bemako, hotel di lusso frequentato dagli stranieri nel centro della capitale. L’attacco sarebbe stato rivendicato nella giornata di ieri dal gruppo jihadista Mourabitoun, fondato dal terrorista Mokhtar Belmokhtar, da tempo molto attivo nell’area sahelo-sahariana. Purtroppo il bilancio dell’attentato è piuttosto pesante, visto che a perdere la vita sono state circa 27 persone; si tratta, tuttavia, di un bilancio provvisorio e destinato a salire.

Da quanto emerso, dieci uomini armati avrebbero fatto irruzione nell’hotel prendendo in ostaggio ben 170 persone, tra cui 30 facenti parte dell’albergo Radisson. Le forze speciali maliane avrebbero immediatamente sferrato un blitz, ed in seguito ad un secondo assalto avrebbero fatto irruzione nell’hotel. Gli ostaggi, per fortuna, sono stati tutti liberati nel corso della giornata dalle forze di polizia,stando a quanto riferito dal ministro maliano. Intervenuti sul posto, soldati, polizia e forze speciali maliane, aiutati da forze di peacekeeping Onu Minusma, oltre a truppe francesi, gli uomini della vicina ambasciata.

 “Ancora una volta i terroristi hanno voluto segnare la loro presenza barbara, in luoghi dove possono uccidere e impressionare. Dobbiamo dimostrare la nostra solidarietà al Mali, un Paese amico”, ha dichiarato Hollande, il Presidente Francese il quale ha approfittato per mandare un messaggio ai francesi presenti a Bamako a raggiungere l’ambasciata e mettersi al sicuro. Stando a quanto riferito dal Ministro Gentiloni,invece, non vi sarebbero italiani coinvolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.