Terrorismo, Alfano “Per il Giubileo rischio attacco droni:chiuso spazio aereo”

«Il livello di preoccupazione per la minaccia terroristica cresce con il Giubileo: Roma ed il Papa sono già stati al centro di dichiarazioni minacciose inneggianti alla distruzione e all’odio», sono queste le parole dichiarate dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano.Dopo gli attentati di Parigi sale il livello di allerta nella capitale e per questo motivo aumentano i controlli non solo nei luoghi considerati a rischio, come ad esempio i simboli della religiosità, tra cui il Vaticano ed il ghetto ebraico.

“Ogni aspetto di una possibile attacco aereo è stato studiato, sarà interdetto lo spazio aereo durante il Giubileo. E una attenzione particolare è stata rivolta al rischio di un attacco dall’alto, con droni”, ha aggiunto Alfano.

“È naturale che il livello di preoccupazione cresca con l’imminente avvio del Giubileo, del resto Roma, il pontefice, sono stati già al centro messaggi di minaccia incitanti alla distruzione e all’odio, come quello lanciato nei mesi scorsi dal portavoce dell’Is. La pianificazione del dispositivo di sicurezza sul Giubileo si concentra sugli obiettivi più sensibili come San Pietro, dove i pellegrini arriveranno con percorsi stabiliti con dispositivi di filtraggio in transito e su postazioni fisse con macchinari di ultima generazione”, aggiunge Angelino Alfano.

Dal Viminale intanto fanno sapere che i controlli alle frontiere contro la fuga in Italia di terroristi dalla Francia sono al massimo livello e la paura è ai massimi livelli. Nel nostro paese le attività di prevenzione sono dispiegate in massimo grado e questo vuol dire attenzione ancora più elevata alle attività di controllo negli scali aeroportuali e ferroviari e intensificata vigilanza su treni da e per la Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.