Texas: sparatoria tra gang di biker, nove morti

Feroce guerriglia scoppiata a Waco nel Texas tra bande rivali di motociclisti, gli scontri sono avvenuti in alcuni bar e locali di  un centro commerciale e nell’area esterna della struttura; nella maxi rissa sono rimaste uccise nove persone e ferite gravemente diciotto, oltre ad altre persone lievemente ferite e ai danni provocati.

Le bande si erano date appuntamento per dei chiarimenti, sempre inerenti  a dissapori o supremazie non ben chiarite nell’ambito del “territorio”, addirittura si parla di faide in atto da mesi.

Alcuni testimoni hanno raccontato l’accaduto:

“c’è stato il primo confronto dentro il Twin Peak, quindi la battaglia è proseguita all’esterno. E dai coltelli si è passati alle armi da fuoco, dozzine delle quali sono stati poi rinvenute sull’asfalto. Un tiro incrociato che ha spazzato via molte vite ed ha rischiato di coinvolgere degli innocenti, dozzine di persone che affollavano Central Texas Marketplace, centro commerciale vicino al Twin Peak Girls e all’autostrada. Sono stati momenti di grande panico, con donne e bambini in fuga. C’è chi si è rifugiato nelle grandi celle frigorifere dei ristoranti e chi dietro le auto del parcheggio, un tentativo disperato di sottrarsi ai proiettili”.

Purtroppo la violenza in America si traduce in eventi altamente tragici per via del facile possesso di armi; tra l’altro, la città di Waco riporta alal memoria un’altra pagina di cronaca nera. Il 19 aprile del 1993 le forze speciali chiusero con un  ’assalto, dopo un assedio durato 51 giorni, al compound dei davidiani, la nota setta guidata da David Koresh. Un’operazione  di vera guerra finita con la morte di oltre 70 persone, tra cui molti bambini al di sotto dei dieci anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.