Titova e Celentano, tra gli Amici di Maria è già guerra fredda

Siamo ancora all’inizio, ma è già più che evidente che ad Amici 15 ne vedremo delle belle. Mentre gli aspiranti allievi sono alle prese con le selezioni di Amici casting, infatti, in sala professori l’arrivo di Natalia Titova avrebbe già scatenato mugugni e proteste. Era prevedibile, del resto: nessuno, tra gli addetti ai lavori, avrebbe mai scommesso su una convivenza pacifica tra la nuova professoressa di ballo latino americano e Alessandra Celentano, la severissima insegnante di danza classica, ad Amici da 12 anni.

«La Celentano e la Titova sono grandi lavoratrici, dure e molto testarde: troppo simili e troppo diverse per non arrivare ai ferri corti», ci rivela una fonte (che vuole restare anonima) molto vicina a Maria De Filippi. «Ma le ostilità fanno bene alle trasmissioni e soprattutto ai dati d’ascolto: quando la gente si aspetta la lotta, poi ti segue perché vuol vedere “scorrere il sangue”. C’era già stato un siparietto ad alta tensione nel gennaio scorso, quando Kledi, la Celentano e Natalia – giudice per una puntata – si erano azzuffati sul ballo latino».

E sarebbe stata quella prima esplosiva apparizione di Natalia ad Amici a suggerire a Maria l’idea di soffiare a Raiuno, e a Milly Carlucci, il volto storico di Ballando con le stelle. Vedendo la Titova scontrarsi con Kadiu sul genere latino (considerato dal professore albanese alla stregua di uno sport), la De Filippi aveva capito che avrebbe potuto aggiungere un po’ di pepe al suo talent.
Infatti nuove contrapposizioni si stanno già delineando: da una parte il maestro di ballo moderno Garrison, che spalleggerebbe Natalia, dall’altra Kledi e Alessandra, convinti che solo chi ha un’ottima base di danza classica possa essere considerato un ballerino. Ago della bilancia la maestra Veronica Peparini, molto amica di Kledi.

Appesantita da molte critiche per il “tradimento” nei confronti di Milly, Natalia ha cercato di entrare nella nuova scuola in punta di piedi, ma ha trovato un clima assai freddo. La Titova e la Celentano, poi, hanno due caratteri forgiati dall’acciaio del senso – del dovere e della disciplina, e questo non farà che rendere i contrasti ancora più aspri. Una voragine separa le due ballerine anche sul modo di trattare i loro giovani studenti. «Io sono esigente, molto severa soprattutto con me stessa, perciò sicuramente dai miei allievi pretendo le stesse cose», ha già avvisato Natalia Titova. «Per me il talento non è solo un dono di natura, essere belli ed elastici non basta. La vera dote in più è la testardaggine: si può fare tutto nella vita, non ci sono limiti». Niente di più distante dallo stile di Alessandra Celentano, che sostiene da sempre che nel ballo i limiti esistano eccome: «La danza è di tutti ma non per tutti», è una delle sue frasi cult. Convinta che i “no” aiutino a crescere, in questi anni ha fatto piangere parecchi allievi cercando la perfezione a tutti i costi, anche – o forse soprattutto – nella struttura fisica.

Un approccio che non potrebbe essere più lontano da quello della Titova, che ha alle spalle una storia personale basata sulla forza di volontà che può abbattere qualsiasi ostacolo. Ad appena venti giorni dalla nascita, la ballerina si è infatti ammalata di osteomielite, un’infezione che colpisce le ossa. I medici non le hanno dato speranze: sarebbe rimasta invalida. Invece, è evidente, le cose sono andate in un altro modo. «Se non mi sono mai rassegnata lo devo ai miei genitori», ha detto Natalia. «Non mi hanno mai detto che non avrei potuto fare qualcosa. Anzi, mi hanno incoraggiata a impegnarmi per realizzare tutti i miei sogni».

E quando la si vede danzare, volare in pista con il sorriso sulle labbra, non bisogna dimenticare che ha ottenuto questi risultati con grandi sacrifici e un dolore che non la lascia mai. «Ormai è una parte di me, non lo vivo come un ostacolo. Ho deciso di parlarne per spronare gli adolescenti a sognare in grande, a osare come ho fatto io», ha detto.
Anche nella vita privata, Natalia e Alessandra rappresentano due mondi opposti. La ballerina russa è la compagna di Massimiliano Rosolino, conosciuto a Ballando con le stelle, e mamma felice di due bambine. La Celentano non ha figli e, dopo la fine del matrimonio con Angelo Trementozzi, si è votata al lavoro. Insomma, le vite delle due professoresse sono diversissime, ma una cosa in comune ce l’hanno: non mollano mai. E dovranno fare molta attenzione prima di incrociare le armi: potrebbero farsi molto male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.