Torino:attacco al Canile Enpa distrutto da un gruppo di rom

0

L’ambulatorio dell’Enpa di Torino, e precisamente di via Germagnano è stato letteralmente distrutto nel corso della notte tra mercoledì e giovedì. L’assalto è avvenuto per mano di una trentina di persone, le quali si sono introdotte all’interno della sede dell‘Ente Nazionale Protezione Animali che praticamente si trova a pochi passi da un campo nomadi, devastando e distruggendo tutto quanto, a cominciare dai macchinari a finire all’arredo; da quanto emerso sarebbero state distrutte anche tutte gabbiette contenenti animali in convalescenza dopo interventi chirurgici.

La notizia è stata diffusa direttamente dall’Enpa che ha provveduto a diffondere le fotografie su Facebook.“Si stimano danni ad impianti, apparecchiature elettroniche e medicali, mobilio, medicinali per circa 100.000 euro. Molta documentazione è andata distrutta per l’allagamento dovuto ai tubi letteralmente strappati dai muri”, questo il contenuto del comunicato diffuso dall’Enpa.”Una devastazione annunciata da decine di intrusioni denunciate negli ultimi mesi ed oggetto di diverse interpellanze comunali che hanno solo evidenziato l’incapacità di Comune e Prefettura nel garantire un minimo di ordine pubblico e pubblica sicurezza in queste zone di Torino, dove la presenza di onesti cittadini arreca evidentemente fastidio alle attività illecite”, è questo l’attacco dell‘Enpa che praticamente punta il dito contro il Comune e le istituzioni. 

“Ho chiesto al prefetto di concordare con le forze dell’ordine una più intensa attività di controllo e presidio per assicurare legalità in un’area più volte interessata da episodi che non possono essere tollerati. Sarà il canile cittadino a ospitare gli animali attualmente senza rifugio. E l’amministrazione si sente comunque impegnata a sostenere l’Enpa con risorse che consentano di riprendere l’importante attività in una nuova sede”, ha dichiarato il Sindaco di Torino,Piero Fassino.

Rispondi o Commenta