Treviso: presunti abusi sessuali in una scuola, genitore picchia una maestra e la manda in ospedale

Ancora un caso di presunti maltrattamenti su minori da parte di insegnanti. Questa volta è successo a Treviso dove un padre si è recato presso la scuola che frequenta la figlia ed ha picchiato letteralmente la maestra mandandola all’ospedale, perchè convinto del fatto che la stessa abusasse degli alunni compresa sua figlia.

L’insegnante, una donna di 60 anni, per fortuna non ha riportato traumi e feriti ma è stata accompagnata in ospedale perchè in apparente stato di shock. Dopo l’accaduto, i genitori si sono riuniti ed hanno fatto scoppiare una vera e propria guerra all’interno dell’istituto; da una parte vi sono quelli che si sono dimostrati solidali con il padre della bambina, dall’altra invece vi sono genitori che si sono scagliati contro il padre e dunque si sono posti a difesa delle insegnanti.

Purtroppo però è da già da parecchio tempo che circolano queste voci, su presunti abusi sessuali all’interno di quell’istituto,tanto che alcuni genitori preoccupati hanno ritirato i loro figli da scuola perchè convinti del fatto che le maestre abusassero di loro. «Ci stiamo attivando quanto più possibile per chiarire i termini della questione. Servono tutte le cautele del caso», ha dichiarato l’ufficiale dei carabinieri.

Intervenuto sulla vicenda anche il Sindaco di Treviso, ovvero Giovanni Manildo, il quale ha dichiarato: «Pensiamo al benessere dei bambini. Ho avuto la più ampia rassicurazione dal dirigente scolastico che sarà riservata la massima attenzione alla vicenda». Le maestre, intanto, ritengono che le accuse mosse nei loro confronti non siano altro che calunnie e frutto di immaginazione dei bambini, soprattutto di etnia rom.

One comment

  1. Ce ne fossero tanti come questo papà. Bravo. Io avrei fatto di peggio. Glielo farei fare a modo mio il gioco del pisellino e della patatina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.