Tumore al pancreas individuarlo grazie a un test delle urine

0

Il tumore al pancreas è uno dei più diffusi tra la popolazione, solo in Italia colpisce circa 10.000 persone ogni anno, uno dei tumori più letali e devastanti per l’essere umano, ma oggi grazie a un esame specifico delle urine si potrà individuare fin dalle fasi iniziali per intervenire subito. Dagli studi condotti dal Barts Cancer Institute della Queen Mary University di Londra è emerso che potrà essere fatta prevenzione grazie ad un’ analisi delle urine; i risultati diffusi successivamente dalla BBC online e pubblicati anche sulla rivista Clinical Cancer Research hanno dimostrato che il tumore al pancreas fin dagli esordi è asintomatico, la diagnosi infatti nell’80% dei casi avviene in fase già avanzata impedendo anche di intervenire chirurgicamente, unico metodo utile fino ad oggi per debellarlo.

Dall’analisi condotta dal Queen Mary University di Londra è emerso che il test non solo è utile come mezzo indispensabile a diagnosticare in modo precoce il cancro al pancreas ma anche di distinguere i vari casi di pancreatite cronica, difficili da distinguere nelle sue varie forme tumorali anche con diversi mezzi diagnostici come l’ecografia con la necessità per analisi approfondite di utilizzare strumenti tecnici specifici come la TAC.

Sono stati studiati diversi campioni di pazienti che hanno portato importanti risultati, dimostrando che i pazienti affetti dalla patologia tumorale hanno una maggiore concentrazione nelle urine di proteine LYVE1, REG1A e TFF1. Il metodo utilizzato potrebbe essere disponibile a breve soprattutto per analizzare soggetti ad alto rischio, persone con una storia famigliare, forti fumatori, individui obesi o soggetti che hanno sviluppato una forma di diabete oltre i 50 anni.

Rispondi o Commenta