Tumore al polmone, arriva la terapia sostitutiva alla chemioterapia

0

Potrebbe arrivare da qui a breve una grande novità nella lotta contro il cancro e per questo motivo continuano le sperimentazioni del trattamento rivoluzionario che potrebbe sostituire praticamente la chemioterapia e salvare così la vita a tantissime persone affette dal cancro. Tra le tante notizie positive, ne arriva anche un’altra, ovvero che questo trattamento rivoluzionario è capace di curare una forma di neoplasia, fino ad oggi molto difficile da curare.

La novità arriva da un nuovo studio presentato al 51° congresso della Società americana di oncologia clinica in corso a Chicago. Nello specifico Filippo De Marinis, ovvero il direttore di Oncologia toracica dell’Istituto europeo di oncologia di Milano ha dichiarato:

“Contro questo tipo di tumore le armi terapeutiche sono ridotte e i farmaci in uso sono ancora quelli degli anni ’90; non vi era cioè alcun farmaco innovativo disponibile. Quella presentata all’Asco è la prima molecola di immunoterapia, che punta a risvegliare il sistema immunitario, utilizzabile in modo mirato contro questo tumore dei fumatori. Oggi l’avere trovato un’arma nuova è un passo avanti importante”. 

Lo studio sopra citato ha dimostrato che la molecola immunoterapica Mpdl3280 ha raddoppiato le probabilità di sopravvivenza rispetto alla chemioterapia. Stando a quanto riferito dall’oncologo, sembra che tale molecola abbia fatto registrare una diminuzione del tasso di mortalità del 53% in questi pazienti precedentemente giù trattati.

 Tale farmaco, dunque, è in fase di sperimentazione ed ha raddoppiato la probabilità di sopravvivenza in pazienti con tumore al polmone. «Sono dati molto promettenti che sarà importante confermare e approfondire con nuove analisi. Per i tumori squamosi legati al fumo, che non rispondono alla chemio e sono operabili solo se piccoli, e’ un passo avanti che da’ un grande motivo di speranza», ha dichiarato Filippo De Marinis ovvero il direttore dell’oncologia toracica all’Ieo di Milano. 

Rispondi o Commenta