Un caschetto speciale contro la caduta dei capelli durante la chemioterapia

La perdita dei capelli durante i trattamenti di chemioterapia da oggi non sarà più un problema e la soluzione arriva direttamente dall’Istituto europeo di oncologia fondato da Umberto Veronesi.

Si tratta di un progetto che è ancora in corso e si tratta di un caschetto speciale che va indossato durante la somministrazione delle cure e aiuta a non perdere i capelli sfruttando l’effetto protettivo del freddo. Il caschetto è stato già sperimentato su una trentina di donne con risultati davvero incoraggianti, ottenendo successo nell’85% dei casi.

Sostanzialmente nel corso dell’infusione della chemioterapia, viene sfruttato l’effetto positivo del freddo, che non fa altro che congelare i bulbi piliferi del cuoio capelluto proteggendoli dai danni da farmaci. «All’istituto, primi e unici in Italia, stiamo valutando un sistema avanzato di raffreddamento che, tramite un caschetto da indossare prima, durante e dopo l’infusione della chemioterapia protegge le cellule dei bulbi piliferi del cuoio capelluto dai danni da farmaci. Il freddo diminuisce la perfusione del sangue e il metabolismo, frenando localmente l’attività “distruttiva” dei chemioterapici»,ha detto l’oncologo Umberto Veronesi.

Come già anticipato i risultati fino ad ora sono stati positivi nell’85% dei casi ed a tal riguardo Veronesi ha aggiunto:«Va però chiarito che non tutti pazienti hanno le indicazioni al trattamento con il caschetto, perché il successo è legato alla tipologia di chemioterapia seguita, alla dose, al tempo di infusione e, come per tutte le cure, alla caratteristiche individuali della persona. Dopo il primo gruppo pilota, continueremo a studiare questo strumento per perfezionarne ed estenderne al massimo l’utilizzo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.