“Con i metodi attuali i medici non possono dire se un bambino malato potrebbe avere un innalzamento della temperatura a causa di una grave infezione di una ferita batterica, o semplicemente da un semplice colpo di tosse o raffreddore. Essere in grado di individuare l’infezione in modo rapido e preciso con questa medicazione farà la differenza per la vita di migliaia di bambini, consentendo ai medici di fornire la cura giusta al momento giusto, e anche, soprattutto, ridurre la minaccia globale di antibiotico resistenza” ha detto il dottor Amber Young del Bristol Children’s Hospital, a Londra.

“Questa nuova tecnologia potrebbe non solo aiutare i medici a fornire il miglior trattamento possibile per i pazienti con ustioni, ma potrebbe anche dirci molto su come le infezioni delle ferite avanzano e come influenzano il normale processo di guarigione. Ciò potrebbe a sua volta portare a ulteriori progressi anche nel trattamento di queste infezioni”.