Variante di Valico inaugurata dal premier Renzi: “questo giorno sembrava non arrivare mai”

L’Italia mette l’acceleratore sulle opere pubbliche sbloccando i progetti”, Ha commentato così il Presidente del Consiglio Matteo Renzi l’inaugurazione della Variante di Valico che, con il nuovo percorso, garantirà un risparmio, in termini di percorrenza, pari a 20 minuti a fronte di ben 100 milioni di litri di carburante risparmiati ogni anno  “portare la crescita, con il numerino 1 davanti”. “Delrio mi ha fatto l’elenco e mi ha suggerito di dirvi che la prossima è la Salerno-Reggio Calabria, però se si finisce anche quella poi…”. L’amministratore delegato di Autostrade Castellucci, aggiunge Renzi parlando degli ultimi lavori da completare sulla Firenze-Bologna, «mi ha detto di non dire che la terza corsia fra Firenze Nord Barberino deve essere pronta nel 2020, ma che lui vuole forzare al 2019».

Il tratto di Variante di Valico della A1 aperto è quello relativo al tratto tra La Quercia e Barberino permettendo agli automobilisti di scegliere tra il tracciato già esistente oppure quello in variante percorrendo i 32 nuovi chilometri con la quota massima di valico che è stata abbassata, dai 716 metri sul livello del mare del percorso attuale, a 490 metri slm.

Delrio mi ha fatto l’elenco e mi ha suggerito di dirvi che la prossima è la Salerno-Reggio Calabria, però se si finisce anche quella poi…’, ha inoltre dichiarato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi che, nell’inaugurare il tratto della Variante di Valico, ha anche rivelato, riferendosi all’amministratore delegato di Autostrade Castellucci, che ‘mi ha detto di non dire che la terza corsia fra Firenze Nord Barberino deve essere pronta nel 2020, ma che lui vuole forzare al 2019‘. E tutto questo, ha altresì sottolineato il Premier, per ‘mandare in soffitta i professionisti del ‘tanto non ce la farete mai’, del piagnisteo e della lamentazione’.

“E’ il modo migliore per chiudere il 2015, è un segnale di ripartenza, perché se l’Italia fa l’Italia non ce n’è per nessuno”, dice Renzi “L’8 novembre di un anno fa  quando si disse che entro un anno avremmo inaugurato quest’opera, fummo accolti con disillusione, come quando dicevamo che avremmo fatto l’Expo e che sarebbe stato un successo”.

“Il 2015 si chiude con l’inaugurazione della variante – prosegue il premier – con il successo dell’Expo, con l’occupazione che torna a crescere. Le promesse si rispettano e le tasse scendono perché se l’Italia fa l’Italia non ce n’è per nessuno, se facciamo quello che dobbiamo fare siamo il Paese più all’avanguardia, più innovativo, più attraente”.

Ora tocca alla Salerno-Reggio Calabria –  “Delrio mi ha fatto l’elenco e mi ha suggerito di dirvi che la prossima è la Salerno-Reggio Calabria, però se si finisce anche quella poi…”. Ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi .

Castellucci: “Variante segna storia autostrade” – “Visto che traffico? E’ Natale, se ci eravamo promessi di aprire prima di Natale c’e’ un buon motivo, il 23 e’ giorno di grande traffico e prima apriamo prima diamo un grande servizio”.  “segna la storia delle autostrade”. I lavori per la variante di valico “sono durati nove anni, nulla da invidiare ai tempi realizzativi che vengono impiegati all’estero, anche in Svizzera, per opere simili: i tempi sono stati congrui”. “Tante persone possono considerarsi padri di quest’opera, che è l’opera di una generazione”, ha concluso Castellucci.

Nencini: “Tagliamo uno dei due nodi italiani” – “Oggi è una giornata felice perché tagliamo uno dei due grandi nodi infrastrutturali italiani: l’altro è la Salerno-Reggio Calabria”. Così il vice ministro delle Infrastrutture Riccardo Nencini. “La variante di valico collega meglio il Nord con il Centro-Sud, è una bella opera e rispettiamo l’impegno preso esattamente un anno fa”, ha aggiunto. E ancora: “I tempi di realizzazione delle grandi opere pubbliche italiane sono troppo lunghi, per questo nel nuovo codice degli appalti abbiamo previsto maggiore trasparenza, ma anche maggiore efficienza”.

One comment

  1. daniele vannini

    A quanto si capisce dall’articolo, poco chiaro, pare che solo una parte della variante di valico sia stata aperta: tenuto conto dei molti anni trascorsi dall’inizio dei lavori e della lievitazione dei costi, mi pare che ci sia ben poco da vantarsi. L’enfasi posta da Renzi sull’avvenimento, che non è un clamoroso successo, ma al massimo un doveroso e parziale rimedio alle lungaggini di un’opera che avrebbe dovuto essere da tempo terminata, mi pare del tutto strumentale e fuori luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.