Veneto Banca, quotazione e aumento: ok dei Soci alla trasformazione in Spa, maggioranza bulgara

L’Istituto di credito Veneto Banca presto diventerà una società per azioni. Questo dopo che l’Assemblea dei Soci, con una maggioranza bulgara, pari al 97%, ha approvato la  trasformazione societaria tra tante speranze ed una grande paura, quella del commissariamento.

‘Oggi si fa il futuro’, ha non a caso dichiarato Pierluigi Bolla, il Presidente di Veneto Banca, con l’Assemblea dei Soci che ha dato l’ok pure all’aumento di capitale da 1 miliardo di euro che potrà aprire le porte alla quotazione in Borsa prevista per la primavera del 2016.

Oltre seimila le persone presenti in assemblea in rappresentanza, attraverso le deleghe, di oltre 12-mila Soci di Veneto Banca con cinquanta persone iscritte a parlare a fronte della presenza in platea di Enrico Zanetti, il sottosegretario al Ministero dell’Economia, e di Luca Zaia, il Governatore della Regione Veneto.

Di conseguenza c’è stato un gran via vai nella settecentesca Villa Spineda a Venegazzù con il traffico che già, sin dal mattino, era congestionato con circa 180 addetti alle forze dell’ordine che hanno avuto un bel da fare nel giorno in cui, a conclusione dell’Assemblea, Veneto Banca può guardare al futuro con più ottimismo.

‘Abbiamo incaricato dei consulenti legali per recuperare gli effetti della mala gestio‘, ha intanto comunicato ai Soci il Presidente di Veneto Banca Pierluigi Bolla, aggiungendo che ‘compiremo ogni sforzo per fare chiarezza’ dopo che in precedenza con enfasi, nel corso del suo intervento appassionato, l’amministratore delegato Cristiano Carrus aveva fatto presente che ‘oggi si decide se è l’ultimo giorno di Veneto Banca o della vecchia Veneto banca‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.