Veronica Panarello, il suo destino è nelle mani di due super-psichiatrici

Fonte: Settimanale Giallo di Roberto Vergani – Veronica Panarello ha ucciso il suo bambino, perciò deve essere processata per omicidio volontario, con l’aggravante della premeditazione, e per occultamento di cadavere. Come richiesto dalla difesa, la donna dovrà essere sottoposta a una perizia psichiatrica al fine di determinare se al momento del delitto fosse in grado di intendere e di volere. Una volta acquisiti gli esiti della perizia, comincerà il processo vero e proprio, che sarà celebrato con il rito abbreviato”.

LA NUOVA STRATEGIA DELLA DIFESA Con queste parole, il giudice Andrea Reale aveva rinviato a giudizio Veronica Panarello, 27 anni, la giovane mamma di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, accusata di aver strangolato il suo figlioletto, Loris Andrea Stival, di otto anni. Come vi abbiamo riferito sul numero di Giallo della scorsa settimana, il magistrato aveva fissato al 14 dicembre la prossima udienza, utile a conferire ai medici legali l’incarico di eseguire la perizia psichiatrica nei confronti dell’imputata. La seduta, però, è stata rinviata a lunedì 21 dicembre.

Nel frattempo, il giudice ha individuato i due medici a cui verrà affidato il delicatissimo compito di stabilire lo stato mentale di Veronica. Si tratta dei professori Eugenio Aguglia e Roberto Catanesi. Vediamo nel dettaglio chi sono. Eugenio Aguglia, 63 anni, è attualmente professore ordinario di Psichiatria nonché direttore della Clinica Psichiatrica dell’Università di Catania. Fino al 2008 era stato docente presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Trieste.

È autore di quasi 500 lavori pubblicati su riviste nazionali e internazionali su argomenti inerenti la psichiatria. Roberto Catanesi, 59 anni, è professore ordinario di Psicopatologia forense presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bari. Nel triennio 2002-2005 è stato presidente della scuola di specializzazione in Criminologia clinica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.