Vibo Valentia, capotreno aggredito e punto con una siringa da due spagnoli

0

Altra brutta storia arriva da Vibo Valentia, dove un altro capotreno è stato aggredito in Calabria da due punkabbestia di nazionalità spagnola i quali viaggiavano con un cane di grossa taglia. I due, rispettivamente di 40 e 42 anni viaggiavano senza biglietto e come già anticipato in compagnia di un cane di grossa taglia proprio sul treno Fs Cosenza-Melito Porto Salvo; il capotreno si sarebbe avvicinato ai due spagnoli chiedendo loro i biglietti e quando i due hanno dimostrato di essere sprovvisti di biglietto sono stati invitati a scendere dal treno.

A questo punto, gli spagnoli hanno reagito con la violenza, ovvero insultando pesantemente il capotreno e minacciandolo con una siringa cercando poi di fuggire ma sono stati intercettati dai carabinieri.

Addirittura da quanto emerso, uno dei due spagnoli per evitare di essere bloccato si è messo sui binari bloccando per alcuni minuti la circolazione ferroviaria, ma nonostante questo i carabinieri sono riusciti ad immobilizzarlo ed a portarlo in caserma insieme all’amico. Il capotreno ha aspettato di arrivare alla stazione successiva, ovvero a Melito Porto Salvo dove si è fatto medicare dai sanitari del 118 che poi l’hanno portato nell’ospedale di Polistena per tutti gli accertamenti del caso.

Inoltre, il capotreno per poter effettuare tutte le analisi de caso, ha anche consegnato la siringa agli agenti della Polizia ferroviaria e nel frattempo sono intervenuti il Comandante del presidio di Gioia Tauro, il sovrintendete capo Francesco Covello. Il capotreno, ha giustamente sporto denuncia anche presso il Commissariato della Polizia di Stato di Polistena.

Rispondi o Commenta