Violenze in spiaggia, allarme rosso a Rimini su presunti stupri

0

E’ alto l’allarme a Rimini in merito a presunti casi di stupro e di tentata violenza sulle donne. L’ultimo caso in ordine di tempo è quello che sarebbe accaduto nella mattinata di mercoledì 19 agosto del 2015 quando, verso le ore 5, sul lungomare di Miramare è stata trovata una ragazza in palese stato confusionale probabilmente legato anche all’eccessivo consumo di alcolici.

La giovane, una tedesca di 19 anni che è presente in Italia per trascorrere le vacanze estive, si trovava la sera in comitiva quando poi questa si è allontanata probabilmente dopo aver conosciuto la stessa sera un ragazzo tedesco. Trovata nella mattinata in uno stato semi cosciente, la ragazza ha ammesso di aver bevuto e di non ricordare nulla di quanto accaduto nelle ore precedenti.

Pur tuttavia, dopo i soccorsi arrivati con una chiamata al 118, unitamente al tasso alcolico sul corpo della ragazza sono state rilevate anche tracce di un rapporto sessuale consumatosi però senza alcun segno particolare e visibile di violenze.

Nell’attesa che la giovane ragazza tedesca, che ancora non ha sporto denuncia, magari ricordi qualcosa, sale comunque la tensione dopo i fatti avvenuti nei giorni scorsi a partire da un caso di tentata violenza ai danni di una ragazza di 24 anni, che ha portato all’arresto di un uomo di origini marocchine. Così come si sta ancora indagato su un caso di presunto stupro ai danni di una ragazza ventenne di Milano. In merito la Questura di Rimini, da un identikit, starebbe cercando un giovane di colore con le treccine.

Rispondi o Commenta