Vitalizi dei politici, la proposta di Boeri:”Tagli fino al 50%”

Per i vitalizi dei politici di oltre 80-85 mila euro all’anno abbiamo proposto una riduzione che arriva anche fino al 50% del vitalizio”, è questo quanto dichiarato da Tito Boeri, il Presidente dell’Inps rispondendo ad una domanda nel corso della trasmissione In mezz’ora condotta da Lucia Annunciata su Rai3.Con queste dichiarazioni Boeri ha spiegato alcune delle proposte avanzate a giugno dal governo. «I tagli sarebbero consistenti: pensiamo di equipararli alle pensioni per importi superiori a 80-85mila euro l’anno; per questi, i tagli potrebbero arrivare al 50%, ma la platea coinvolta, alla fine, è piccola: circa 200mila persone», ha aggiunto Boeri.

“La nostra idea è che vada fatta una ultima riforma delle pensioni guardando alla sostenibilità sociale perché c’è un problema di iniquità che va affrontato”, ha annunciato Tito Boeri nel corso dell’intervista. Affrontato anche il tema sugli esodati, ed a tal riguardo il Presidente ha ricordato che le misure già varate fin qui sono costate già 12 miliardi e 1 miliardo e mezzo servirà ora per la settima salvaguardia.

“Bisogna poi “preoccuparsi dei veri esodati, soprattutto i lavoratori di piccole imprese dove non c’erano accordi, che semplicemente sono stati licenziati e non sono mai stati coperti, che si trovano tra i 55 e i 65 anni e che si sono ridotti in povertà. Lì bisognerebbe trovare strumenti di sostegno al reddito”, dichiara Boeri.“L’Inps è una macchina importantissima che condiziona la vita di milioni di italiani. E’ al fronte nel dare risposte ai cittadini e dentro ci lavorano molte persone che hanno dedicato la vita a questo settore. Certo ci sono alcune cose che non funzionano, ma non è un carrozzone”, ha aggiunto Boeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.