Wikipedia in Russia, rimossa la censura per pagina su hashish

0

L’enciclopedia online più famosa e più consultata al mondo, Wikipedia, è stata oggetto di censura in Russia. In pratica il sito Intenet dell’enciclopedia online Wikipedia in Russia è stato prima oscurato e poi rimesso ‘in chiaro’, anche a seguito di una valanga di proteste telematiche da tutto il mondo, in prevalenza via Twitter, dal Cremlino che aveva mal digerito i contenuti di una pagina web.

La pagina web di Wikipedia oggetto della disputa è stata quella relativa ad una droga, un tipo di hashish che viene prodotto dall’estrazione della resina di Cannabis. Trattasi del charas con Roskomnadzor, l’agenzia federale per il monitoraggio dei mass media russi, che ha chiesto la rimozione della pagina web incriminata.

E sebbene l’agenzia federale per il monitoraggio dei mass media russi abbia fatto presente come si sia agito anche in ragione delle richieste di modifica della pagina web che sono state stabilite dal tribunale Chernoiarski, di contro il servizio antidroga russo ha invece rilevato come i contenuti non violassero alcuna legislazione nel Paese.

Wikipedia, con i responsabili del sito che intanto avevano risposto con un secco ‘NO‘ alle richieste di modifica della pagina web citando semplicemente il fatto che i contenuti presenti provenivano da ‘fonti accademiche‘, è così tornata online con la pagina web che ora ha solo cambiato titolo, ma tutto è rimasto uguale. In un Paese che di certo non è il migliore riguardo alla libertà di stampa, di pensiero e di opionione, questa volta la Rete Internet ha decisamente avuto la meglio.

Rispondi o Commenta