Abbuffate di Pasqua e pasquetta? Ecco alcuni utili consigli per tornare in forma in pochi giorni

Ed eccoci giunti all’indomani della pasquetta e dopo due giorni di grande abbuffate è tempo di dieta e di disintossicazione. Non serve a niente sentirsi in colpa,quello che conta è cercare di rimediare al danno fatto e l’unico modo per sentirsi bene sia fisicamente che spiritualmente è depurarsi.

Secondo quanto riferito dagli esperti dell’Associazione italiana Gastroenterologi ed Endoscopiti ospedalieri la prima cosa da fare è quella di liberarsi degli avanzi ma in modo intelligente; è molto probabile che nel vostro frigorifero si trovino avanzi sia della giornata di Pasqua che di Pasquetta e per evitare di fare sprechi si tende a mangiarli anche il giorno successivo. Niente di più sbagliato secondo gli esperti, perchè il nostro organismo dopo le grandi abbuffate ha solo bisogno di depurarsi e dunque è importante distribuire il cibo avanzato tra i propri invitati in modo che nessuno possa così esagerare.«Nei giorni immediatamente seguenti alla Pasqua vanno bene indicazioni di buon senso, tornando a un regime alimentare sano ed equilibrato, senza eccessi e golosità, evitando dolci, cibi grassi e fritture», è questo quanto raccomanda Gioacchino Leandro, ovvero il Presidente dell’Aigo.

«Quello che bisogna fuggire è ricorrere a diete drastiche nel periodo successivo alle abbuffate. I cosiddetti rimedi d’urto, come digiuno, dieta liquida, dieta disintossicante, non rappresentano un buon metodo e mettono a dura prova il nostro organismo che subisce un vero e proprio “stress fisico” passando nel breve periodo da una situazioni di abuso alimentare ad una di ristrettezza dietetica», ha dichiarato ancora Gioacchino Leandro.

E’ancora importante bruciare i grassi facendo anche tanta attività fisica, dunque già da oggi sarebbe opportuno fare delle passeggiate sia a piedi che con la bicicletta che permettono di consumare tante calorie ingerite negli ultimi due giorni; gli esperti ricordano che occorrono 90 minuti di camminata o mezz’ora di bicicletta per poter bruciare le calorie di una fetta di colomba pasquale.

Per i prossimi giorni, dunque, stando a quanto dichiarato dagli esperti sarebbe il caso di evitare i carboidrati e dunque pane e pasta, aumentando il consumo di frutta e verdura.Se per caso mangiate la pasta a pranzo, è preferibile non mangiare anche il pane ma consumarlo al massimo la sera a cena, o viceversa.E’, inoltre, preferibile mangiare carne bianca o anche del pesce cucinati in modo molto semplice ed anche leggero, come una fettina di carne di pollo o tacchino arrostita. Come abbiamo già anticipato, è importante aumentare il consumo di frutta e verdura, considerati cibi riempitivi e che contribuiscono a farci raggiungere un senso di sazietà. La frutta, sarebbe meglio consumarla a colazione visto che contiene qualche zucchero in più ed ancora è meglio ingerire verdura cotta piuttosto che cruda, e dunque un bel piatto di minestrone va più che bene a pranzo e a cena.CONTINUA  A  LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.