Dieta: dalla Thailandia arriva il piatto che assorbe le calorie

AbsorPlate, in arrivo dalla Thailandia l'innovativo piatto che assorbe i grassi e le calorie del cibo

La Thailandia ha il secondo pià alto tasso di obesità del Sud-Est asiatico. La sua cucina è molto buona ma molto grassa. In aiuto arriva AbsorbPlate ed è il primo piatto che assorbe le calorie. Realizzato in collaborazione con Thai Health Foundation ecco lo spot dell’agenzia di comunicazione Bbdo di Bangkok che presenta al mondo la novità. Si tratta di un’idea semplice ma funzionale: centinaia di piccoli buchi creano una trama che permetta all’AbsorbPlate di trattenere sul fondo il grasso che fuoriesce dal cibo. È possibile ridurre di 30 calorie ogni portata.Una grande novità sta per arrivare e siamo certi che farà felice davvero tante persone, soprattutto quelle che purtroppo vivono la maggior parte della loro vita a dieta. Sta per arrivare un piatto che assorbe le calorie, permettendoci in questo modo di assumere meno grassi e dunque non ingrassare.

Il suo nome è AbsorbPlate, non stiamo parlando di piatto inteso come cibo, ma un contenitore di alimenti che promette di assorbire le calorie in eccesso presenti nel cibo e dunque aiutare a dimagrire. Il piatto assorbi-calorie, sviluppato da BBDO Bangkok in collaborazione con il ministero della Salute thailandese, non è stato ancora lanciato sul mercato.La novità arriva direttamente dalla Thailandia dove la Thai Health Promotion Foundation in collaborazione con l’agenzia pubblicitaria BBDO Bangkok sta al momento lavorando per la produzione di AbsorbPlate.

Ovviamente si tratta di un aiuto nell’ingerire meno grassi e non è un piatto che fa i miracoli; il piatto in questione agisce filtrando i grassi delle pietanze attraverso una serie di buchi, circa 500, creati ah hoc,il tutto senza alterare il sapore del cubo. In sostanza, il piatto riduce i grassi proprio come farebbe un foglio di carta assorbente.Come abbiamo già anticipato AbsorbPlate non è un oggetto miracoloso ma è pur vero che aiuta ad eliminare il condimento grasso in eccesso ma da solo non consente di perdere peso se poi non ci si controlla nell’alimentazione. Diciamo che AbsorbPlate non fa altro che aiutare a perdere peso, facendo ingerire meno grassi possibili. AbsorPlate prodotto dalla ditta thailandese BBDO BAngkok in collaborazione con il Ministero della Salute del Paese asiatico, non è ancora stato immesso sul mercato e dunque non ancora in vendita. Tuttavia, come precisano i produttori, ricorrere a questo piatto non può risolvere da sé il problema sovrappeso e obesità.

Può certo essere un aiuto, ma non è il rimedio.Stando a quanto emerso il piatto riuscirebbe ad eliminare fino a 7 millimetri di olio riducendo così il grasso dai condimenti, per un totale di circa 30 calorie per piatto. “Ispirandoci alla superficie di una spugna, abbiamo pensato a un piatto con centinaia di piccoli fori che possono separare l’olio e i grassi dal cibo prima che la persona cominci a mangiare” fanno sapere gli ideatori di AdsorbPlate.Lo scienziato Krittikar Vongtongsalee, infine, riferisce che questo prodotto dalla forma innovativa può avere un grande impatto sulla nostra salute.Il motto dell’azienda è quello di ridurre il grasso senza alterare il gusto. Purtroppo l’obesità è diventato un male sociale e non solo più un’emergenza dei paesi occidentali ma anche di quelli orientali.La Thailandia, ovvero il paese in questione perchè proprio da li viene questo innovativo piatto, vanta il primato come secondo paese nel sud-est asiatico per numero di individui sovrappeso ed obesi.

In Thailandia emergenza obesità

“In questo modo il cibo viene reso un po’ più salutare”, osservano i membri di BBDO Bangkok. Il piatto assorbi-calorie, sviluppato da BBDO Bangkok in collaborazione con il ministero della Salute thailandese, al momento è ancora in fase di test e non è stato ancora lanciato sul mercato. Ovviamente gli stessi ideatori tengono a sottolineare che i stratta di un rimedio  “parziale”, che non esclude che si presti sempre attenzione alla scelta dei cibi che vengono messi nel proprio piatto, in modo da non creare squilibri alimentari.

Una soluzione che quindi, nonostante gli entusiasmi iniziali, non può certo sostituirsi ad una corretta dieta.

Un contributo utile quindi ma niente di più, nessuna illusione, non è con il piatto che si può pensare di risolvere il problema dei disturbi alimentari causati dall’eccesso di colesterolo. 
Il meccanismo è simile a quello di una spugna e l’effetto è lo stesso della compressione di un pezzo di carta contro la pietanza. “In questo modo il cibo viene reso un po’ più salutare”, osservano i membri di BBDO Bangkok. Insomma con questo metodo è possibile perdere qualche chilo in più. Certamente il prodotto si presenta interessante ma per acquistarlo bisognerà attendere ancora qualche mese.
Non ancora sul mercato – Il piatto assorbi-calorie, sviluppato da BBDO Bangkok in collaborazione con il ministero della Salute thailandese, non è stato ancora lanciato sul mercato. Si tratta comunque di un rimedio “parziale”, sottolineano gli ideatori di AbsorbPlate: occorre in ogni caso prestare molta attenzione ai cibi che vengono ingeriti, senza creare squilibri nutrizionali.

Come una spugna – La plancia del piatto è formata da circa 500 piccoli fori che fanno precipitare l’olio in punti inaccessibili alle posate. Il meccanismo è simile a quello di una spugna e l’effetto è lo stesso della compressione di un pezzo di carta contro la pietanza. “In questo modo il cibo viene reso un po’ più salutare”, osservano i membri di BBDO Bangkok.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.