Addio Viola Beach: tutti i componenti della band sono morti in un incidente volati giù da un ponte

Viola Beach e i loro sogni hanno finitodi esistere dopo un volo di 25 maggio da un ponte in autostrada in Svezia. Il gruppo di ragazzi che avevano formato la rocca vende compreso il loro manager sono morti in un incidente d’auto a Stoccolma proprio mentre la loro carriera stava per esplodere.Il mondo della musica ‘indiè britannica, al quale appartenevano, li piange su twitter, e i dj della Bbc, che li avevano selezionati come band emergente, non ha dubbi sul fatto che sarebbero diventati una realtà importante, che riempivano festival e stadi.

Purtroppo il loro destino è stato ben diverso, l’auto prese in affitto sulla quale viaggiavano sarebbe volata forte velocità su quel ponte dannato, che era stato da poco aperto per far circolare un’imbarcazione nel canale sottostante. Era buio e i Viola Beach stavano percorrendo la strada verso l’aeroporto di Stoccolma per tornare in Inghilterra dopo un concerto in Svezia.
Le forze dell’ordine hanno aperto un’inchiesta per comprendere che cosa sia successo, per conoscere perché l’auto non si sia fermata di fronte alle barriere del ponte che con tanto di lampeggiante segnalavano loro di fermarsi. I quattro ragazzi della band, di età compresa fra i 19:27 annis i chiamavano Kris leonard, River reeves, Tomas Lowe e Jack Dakin, e il loro manager Craig Tarry.

La ricostruzione dell’incidente ormai però serve a poco, ora i rocker sono già saliti nel triste Olimpo dei musicisti morti troppo giovani. Nel loro caso quando i successi stavano iniziando ad arrivare. Solo l’anno scorso avevano pubblicato il loro singolo di esordio, dal titolo «Swings & Waterslides», ma già la Bbc li aveva notati e scelti per i suoi programmi chiamati «Introducing», dove vengono lanciate le band più promettenti.

Di fronte avevano nuovi concerti, in Inghilterra ma anche all’estero, c’erano offerte per fare da gruppo spalla, l’anticamera per salire sul palco dei grandi e poi da lì sognare album e ‘livè di fronte a migliaia di persone. Su Twitter sono già moltissimi i messaggi di cordoglio per la giovane band lasciati da amici, fan e colleghi. Il cantante del gruppo scozzese Travis, Fran Healy, ha scritto: «È così triste». Mentre Ross Jarman dei Cribs: «I miei pensieri vanno a quei ragazzi e alle loro famiglie». Su Facebook il gruppo aveva lasciato il suo ultimo ‘post’ qualche giorno fa con l’ultima fotografia. I Viola Beach esultavano per essere stati invitati a un festival ad Austin, in Texas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.